Nestlè dimezza gli zuccheri nei prodotti a base di cioccolato

La Nestlé mette a frutto la scoperta degli scienziati: meno zucchero nei suoi cioccolati

0
1011

Meno zuccheri nel cioccolato Nestlé. La notizia è destinata a deliziare i milioni di amanti del cioccolato e dolci ansiosi di preservare la loro salute, come i diabetici e gli obesi; il gruppo svizzero Nestlé ha annunciato il 1° dicembre 2016 che i suoi ricercatori hanno trovato un metodo per modificare la struttura dello zucchero che consentirà di metterne meno nel cioccolato senza cambiarne il sapore. “I nostri scienziati hanno scoperto un modo completamente nuovo di utilizzare un ingrediente tradizionale naturale per ridurre fino al 40% degli zuccheri totali senza alterarne il gusto”, ha detto Stefan Catsicas, direttore dell’Ufficio Tecnologia della Nestlé. nestle, cioccolata

Il gruppo ha aggiunto che ha brevettato il suo processo (scoperto fin dal 2014) e che prevede di iniziare ad usarlo in una gamma di prodotti dal 2018. La nuova struttura dello zucchero è stata studiata dal Nestlé Research Center di Lausanne in collaborazione con i Product Technology Centers di York e Konolfingen. Oltre che allo zucchero questo impegno si rivolge, con particolare attenzione, alla riduzione di sale e grassi saturi da una parte e all’incremento dell’apporto di vitamine, minerali e cereali integrali dall’altra.

LE LINEE GUIDA DELL’OMS

Che sia salutare rinunciare a larga parte degli zuccheri che assumiamo ogni giorno, ne è certa l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che ha raccomandato in nuove linee guida pubblicate il 4 marzo 2015 dirette ad adulti e bambini di “ridurre l’assunzione di zuccheri a meno del 10% del loro apporto energetico giornaliero. Un’ulteriore riduzione al di sotto del 5% o di circa 25 grammi (6 cucchiaini) al giorno potrebbe fornire benefici per la salute”. Impariamo così come il 10% dell’apporto energetico giornaliero sia pari a 50 grammi di zucchero, quindi 12 cucchiaini. Zucchero, peraltro, che come evidenzia QUESTA INDAGINE, ha un effetto sull’organismo comparabile a quello di una droga. Nestlè con la sua “rivoluzione” produttiva cerca, dunque, di allinearsi alle raccomandazioni dell’OMS. perugina2, nestlè

TUTTI I MARCHI NESTLE’

Il gigante dell’agroalimentare svizzero è noto, in particolare, per la produzione di cioccolato e per la divisione dolciaria. Sono sue le barrette Kitkat, Aero e gli Smarties. Per non parlare dell’After Eight, Crunch, Galak, Lanvin, Menier, Nuts, Quality Street, Sundy, Perugina, Baci Perugina, Nero Perugina, KitKat, Lion, Polo, Buitoni, Nidina, Nescafé, Nescafé Dolce Gusto, Orzoro, Nesquik, Fitness, Meritene, Resource Nestlé Mio, Lc1 Protection, Fruttolo. Il cioccolato fondente, quasi privo di zucchero, esercita, com’è noto, una potente attività antidepressiva, come evidenzia anche QUESTO ARTICOLO.

QUI PUOI LEGGERE la nota ufficiale della Nestlè nella quale si annuncia la riduzione dello zucchero nella sua cioccolata e nei suoi prodotti dolciari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here