Lipopenoscultura, autotrapianto di grasso per aumentare le dimensioni

Boom di richieste da uomini tra 40 a 60 anni per aumentare le dimensioni del pene ambulatorialmente e senza rischi. La tecnica della lipopenoscultura

0
3101

Lipopenoscultura, ovvero aumentare le dimensioni del pene con un autotrapianto di tessuto adiposo. La tecnica (che riguarda il capitolo della falloplastica ed è compreso nella più vasta categoria della intralipoterapia) si chiama lipopenoscultura ed è la novità più gettonata nell’estetica maschile. Consiste nel “trapiantareil grasso del paziente per aumentare, tramite iniezioni, il volume del pene. Si può fare in ambulatorio e non c’è bisogno di degenza, tanto da ritrovarsi nel giro di un’ora con un “attributo” di dimensioni maggiorate.

Il costo oscilla tra 3mila e 6mila euro.

LA RICHIESTA MAGGIORE DA UOMINI MATURI

Tra i primissimi a praticare questa tecnica è Pietro Martinelli, medico estetico con studi a Brescia, Arona e Parma, che nel 2015 ha registrato un vero e proprio boom di richieste di lipopenoscultura. «È la soluzione ideale per quelli che soffrono della cosiddetta “sindrome da spogliatoio”, un complesso che colpisce alcuni uomini quando si trovano occasionalmente nudi di fronte ad altri. L’intervento infatti non modifica le prestazioni sessuali e l’erezione non viene disturbata dall’aumento di dimensione del pene». IN QUESTO ARTICOLO puoi leggere quali sono le dimensioni “giuste”.

A richiedere questa soluzione ai propri problemi di insicurezza sono uomini tra i 40 ed i 60 anni d’età. «Più che giovani insicuri, mi capita di avere a che fare con persone mature, con una relazione stabile o, spesso, al secondo matrimonio con una donna più giovane – rivela il dottor Martinelli – La compagna di solito è presente all’appuntamento, quindi la decisione di recarsi dal medico è una scelta discussa e condivisa, anche se di fatto non ha particolari ripercussioni sull’attività sessuale» spiega il medico estetico. PENIS

COME SI PROCEDE CON LA FALLOPLASTICA

La lipopenoscultura è una tecnica eseguita solo da qualche anno derivata dalla intralipoterapia: prima l’alternativa consisteva in iniezioni di acido ialuronico che però avevano una durata limitata nel tempo e potevano causare fastidiosi granulomi. La lipopenoscultura si articola in due fasi: prima si preleva del grasso dal paziente (solitamente dall’addome o dalla zona sovrapubica), quindi lo si inietta nel pene per aumentare il diametro utilizzando cannule smusse (senza punta) di piccolissime dimensioni (max. 1,5 mm). Iniettare il grasso aumenta il diametro del pene ma anche la lunghezza, in quanto il volume del grasso presente nella sede sovra pubica riduce appunto la prominenza del pene stesso. 

L’operazione dura circa un’ora e viene eseguita in anestesia locale. Attenzione, però, perchè una quota significativa di grasso (quasi un terzo) di solito è riassorbita. Per questa ragione si effettuano iniezioni abbondanti in loco. Il decorso post-operatorio non è particolarmente gravoso: il dolore di solito è nullo o di poca entità e si cura con degli analgesici. Si richiede poi l’astensione dall’attività sessuale per tre/quattro settimane e un’accurata igiene personale. Le funzioni fisiologiche non sono per nulla ostacolate. In ogni caso, molti uomini si sorprenderanno a sapere che secondo QUESTO STUDIO condotto nell’ospedale di Zurigo, per le donne sono altri i requisiti richiesti nell’aspetto dell’organo sessuale maschile.   

Pietro Martinelli, laureato in Medicina e Chirurgia all’Università di Milano, è perfezionato in agopuntura all’Università degli Studi di Milano, vanta un master quadriennale dell’International Academy of Esthetic Medicine (IAEM) e ha conseguito un master universitario di II livello in Medicina Estetica (Parma).

GLI AIUTINI NATURALI

I suggerimenti riguardo a sostanze che possono favorire l’erezione provengono dalla medicina tradizionale di popoli antichi e ancora oggi si rivelano efficaci. E’ il caso della Nu U Radice di Maca in Capsule da 2500mg, 180 capsule (Fornitura Per 6 Mesi) – GARANZIA SODDISFATTI O RIMBORSATI AL 100% – Si sostiene che la Radice di Maca sia d’aiuto per l’equilibrio ormonale, l’attività sessuale, l’aumento dell’energia fisica, il miglioramento del tono dell’umore e i disturbi mestruali. che ha origini nelle popolazioni andine. Appartiene alla tradizione brasiliana e caraibica, invece, il Integratore Anderson Guarana (60 cps) Formulazione Forte – Eccitante – Afrodisiaco – Erezione – Impotenza. Cinesi e coreani per implementare le performance sessuali impiegano da secoli Panax Ginseng rosso (Ginseng Koreano) 90 capsule bio contro la disfunzione erettile per l’incremento delle prestazioni fisiche. I flavonoidi sono potenti corroboranti sessuali che agiscono a medio-lungo termine. Come spiega QUESTO ARTICOLO, sono presenti in molti alimenti ma ovviamente, alte concentrazioni di principio attivo sono possibili solo attraverso il consumo di integratori alimentari. Questo, per esempio è un tè, il Matcha GIAPPONESE Classico by LOVELY MATCHA – 40 grammi – Coltivato in Giappone nella regione di UJI senza pesticidi e diserbanti – Contiene fino a 137 volte più antiossidanti di un normale tè verde come polifenoli, L-Teanina, e flavonoidi catechine EGCG. In capsule si trova negli Isoflavoni di Soia 750 mg 90 caps oppure nelle tavolette American Health, Ester-C, 1000 mg with Citrus Bioflavonoids, 180 Veggie Tabs estratte dagli agrumi. Un altissimo contenuto di flavonoidi (polifenoli) si trova anche nella vite rossa VITE ROSSA 100 CAPSULE 300MG.

Suggerimenti utili per lo scopo possono venire anche dalla lettura del volume I segreti per l’erezione dura(tura): una piccola guida per l’uomo che cerca un’erezione dura e duratura, manuale per chi ambisce ad essere un amatore instancabile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here