Cancro del seno, più sport e meno grasse per evitare le recidive

0
658

Dopo il cancro al seno, le donne più attive hanno un minor rischio delle altre di sviluppare recidive della malattia. Insieme con la perdita di peso, l’attività fisica è uno dei modelli di comportamento più efficaci per rimuovere questa minaccia e migliorare la qualità della vita delle pazienti più anziane.

ESAMINATI GLI STUDI DEGLI ULTIMI 10 ANNI

E’ quanto segnala lo studio pubblicato a febbraio 2017 con il titolo “Lifestyle modifications for patients with breast cancer to improve prognosis and optimize overall health”sul Canadian Medical Association Journal. Per molti anni, programmi sportivi e laboratori alimentari si sono concretizzati nei centri per la lotta contro il cancro. Va detto che la letteratura scientifica è unanime in tutte le fasi della malattia: l’esercizio fisico e una migliore alimentazione alleviano la fatica, aumentano la tolleranza al trattamento e facilitano le possibilità di recupero. 

Cancro al seno, per evitare le recidive fare sport, ridurre il peso ed eliminare fumo con alcol

Molti benefici che vengono confermati ora anche dalla meta-analisi effettuata dai ricercatori del canadese Sunnybrook Health Centre di Toronto. Quegli scienziati hanno passato sotto la lente d’ingrandimento quasi 70 studi pubblicati nell’ultimo decennio sulla valutazione dell’impatto di diversi comportamenti, come l’esercizio fisico, la dieta, il cambiamento di peso o il fumare.

A loro giudizio l’esercizio fisico è il modo più efficace per ridurre il rischio di mortalità per cancro al seno. Gli autori raccomandano alle donne di praticare 30 minuti di attività fisica moderata 5 volte a settimana oppure due-tre sedute di allenamento muscolare più intenso per un totale di 75 minuti settimanali. Secondo alcuni studi, questa pratica regolare ridurrebbe dal 20 al 50% il rischio di recidiva e di morte.

Questo studio dimostra anche i danni derivanti dall’eccessivo aumento di peso dopo la diagnosi. “Prendere più del 10% del suo peso corporeo aumenta il rischio di morire di cancro al seno” o di altre cause, dice la oncologa Ellen Warner. Infatti, lo sviluppo del tessuto adiposo favorisce la proliferazione delle cellule tumorali, compromettendo le possibilità di cura.

Per evitare di aumentare di quei chili, l’attività fisica e una dieta sana sono indispensabili. Tuttavia, i ricercatori non hanno individuato una vera e propria “dieta anti-cancro”. Il destino delle donne che prediligono cereali integrali, frutta e verdura e carni magre sembra simile a quelle che si nutrono di carni lavorate e di carne rossa.

MEGLIO LA SOIA, NIENTE FUMO E NIENTE ALCOL

Tuttavia, i ricercatori possono assicurare che le donne possono prediligere la soia ovvero alimentarsi di tofu, di hamburger vegetali seitan o di altre specialità a base di soia possono sostituire la carne ricca di calorie e contribuire in tal modo al controllo del peso. I ricercatori sottolineano inoltre che la supplementazione di vitamine deve essere fatta con cautela perché l’utilità del loro uso non è stata ancora provata.

Infine, i ricercatori incoraggiano fortemente le donne a smettere di fumare e a ridurre il consumo di alcol. “Anche se è ancora incerto che smettere di fumare dopo il cancro al seno abbia un impatto diretto, il rischio di morire di malattie legate al fumo è un buon motivo per smettere” scrivono. Allo stesso modo per l’alcool, i rischi sono sufficientemente noti da evitare di giocare con il fuoco, dicono. Essi consigliano di limitare il consumo a di un bicchiere di vino o meno al giorno.

“Adottare comportamenti sani nelle donne affette dal cancro al seno può anche essere utile sul piano psicologico e le valorizza dando loro un senso di controllo. Tuttavia, le pazienti non devono sentirsi in colpa per non aver fatto la scelta giusta se il loro cancro dovesse riapparire” concludono.

QUESTO E’ LO STUDIO in lingua inglese effettuato dai ricercatori del Sunnybrook Health Centre di Toronto.

FARE SPORT IN CASA

Per una maggior comodità e riservatezza, può essere utile fare attività fisica tra le mura di casa. Basta un’attrezzatura minima, come un tappetino per gli esercizio a terra, una cyclette e un set di pesi, per ottenere buoni risultati e seguire i suggerimenti di questo studio. Di tappetini per lo sport ne esistono di tutti i prezzi e colori. Si passa da un minimo costo con Tappeto 173x61cm Comfort per yoga fitness e allenamenti sport spessore 0,4mm antiscivolo. MWS (grigio scuro) al più performante Tappetino esercizi – Elite Body Squad Premium – In gomma NBR di ottima qualità – Spessore di più di 10mm + leggero con comoda maniglia per la spalla. Stesso discorso vale per le cyclette, dove però sono gli optional a fare la differenza. Tra le pieghevoli la Ultrasport Trainer da Casa F-Bike, con Sensori Delle Pulsazioni, Peso Massimo Utente 100 kg calcola tempo/scan/calorie/velocità/distanza con 8 livelli di resistenza e la Ultrasport Cyclette da Casa F-Bike 200B presenta la comodità dei sensori palmari. Per le persone reduci dalla convalescenza o molto anziane, è molto interessante anche la Tecnovita by BH Mini Bike YF612 cyclette elettrica per braccia e gambe ovvero una cyclette passiva che agevola il movimento senza fatica. Riguardo al set di pesi, per ridurre al minimo l’ingombro in casa è ovviamente suggerito il ricorso al sistema di manubri con dischi sostituibili come questo Set di Manubri pesi di 20kg con valigetta di sistemazione,palestra fitness oppure questo ScSPORTS, Set pesi con valigetta, Set da 15 kg.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here