Cancro del pancreas e diabete: rischio doppio con glicemia alta

Una ricerca condotta su 25 milioni di persone in Corea rivela la stretta dipendenza tra cancro del pancreas e livelli di glicemia alta, maggiormente in presenza di diabete

0
734

Livelli troppo alti di glicemia e la malattia diabetica conclamata, anche se curata, sono fattori di rischio per il cancro del pancreas. Insomma, più glucosio c’è nel sangue e maggiore è il legame con l’insorgenza del cancro del pancreas: quasi fino al doppio rispetto a livelli di glicemia normali.

E’ quanto segnalano i risultati della ricerca “The Incremental Risk of Pancreatic Cancer According to Fasting Glucose Levels: Nationwide Population-Based Cohort Study” pubblicata sul The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism. Il team di ricerca, guidato dal dottor Cheol-Young Park, della Sungkyunkwan University School of Medicine di Seoul, ha indagato sull’associazione tra i livelli di glucosio a digiuno e il rischio di cancro del pancreas utilizzando dati di uno screening avvenuto tra il 2009 e il 2013 in Corea.
I tassi di incidenza del cancro del pancreas in base al livello di glucosio a digiuno sono stati valutati su un totale di 25,4 milioni di pazienti che avevano partecipato al controllo sanitario preventivo in quei cinque anni.

Per farlo si sono suddivisi i pazienti in sei fasce diverse di livelli di glicemia: 1) bassa normale (<90 mg / dL); 2) alta normale (90-99 mg / dL); 3) prediabete livello 1 (100-109 mg / dl); 4) prediabete di livello 2 (110-125 mg / dl); 5) diabete (≥126 mg / dL) e 6) diabete non trattato con farmaci antidiabetici.

I tassi di incidenza cumulativi a 5 anni (su 100.000 soggetti) sono stati i seguenti: 1) glicemia bassa normale = 32; 2) alta normale = 41; 3) prediabete livello 1 = 50; 4) prediabete livello 2 = 64; 5) diabete = 75; e 6) diabete non trattato farmacologicamente = 121. Come si può vedere rispetto a livelli di glicemia alta normale (2) nei malati di diabete il cancro del pancreas ha colpito quasi il doppio dei soggetti (75/100mila rispetto a 41/100mila) e più del doppio (75/100mila rispetto a 32/100mila) se si raffronta con glicemia bassa normale.  

Le conclusioni dello studio sono che “il rischio di carcinoma del pancreas è aumentato continuamente con l’aumento dei livelli di glucosio a digiuno (P <0,0001). L’incidenza del carcinoma del pancreas è aumentata in modo significativo con l’aumento dei livelli di glucosio nel sangue a digiuno anche dopo aggiustamento per età, sesso, fumo, bere, esercizio fisico, indice di massa corporea e durata del diabete (P <0,0001)“.

La nostra ricerca – commenta il dottor Cheol-Young Park – dimostra l’importanza della diagnosi precoce dell’iperglicemia nei controlli sanitari e l’utilità di modificare lo stile di vita per migliorare il profilo del glucosio: questi due accorgimenti potrebbero offrire un’opportunità fondamentale per ridurre il rischio di cancro del pancreas“.

L’estratto della ricerca pubblicata in inglese sul The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism lo trovi in questa pagina.

MISURARE LA GLICEMIA DA SOLI

Il mercato offre innumerevoli ed economiche soluzioni per la misurazione della glicemia a casa, in ufficio e ovunque voi abbiate necessità. Il Pic Glucotest è un kit completo con glucometro, dispositivo pungidito, lancette per il prelievo e strisce reattive. Rende il controllo glicemico pratico, rapido e quasi indolore, perché consente di effettuare il controllo in 4 semplici gesti. Il Beurer GL 50 è un misuratore di Glicemia “3 in 1” nel senso che è tutto incorporato in una “penna” speciale che punge, preleva ed esamina. Medisana MediTouch si propone come uno strumento di facile portatilità tanto che viene pubblicizzato delle dimensioni di “una carta di credito”. Infine, tascabile, economico e, soprattutto, oggetto di recensioni entusiaste è il BG Star Mystar Extra.

FARE SPORT IN CASA

Lo stile di vita ovvero assumere una giusta quantità di zuccheri e, soprattutto, bruciarli attraverso l’attività fisica, è fondamentale per contrastare l’iperglicemia. Per una maggior comodità e riservatezza, può essere utile fare attività fisica tra le mura di casa. Basta un’attrezzatura minima, come un tappetino per gli esercizio a terra, una cyclette e un set di pesi, per ottenere buoni risultati e seguire i suggerimenti di questo studio. Di tappetini per lo sport ne esistono di tutti i prezzi e colori. Si passa da un minimo costo con Tappeto 173x61cm Comfort per yoga fitness e allenamenti sport spessore 0,4mm antiscivolo. MWS (grigio scuro) al più performante Tappetino esercizi – Elite Body Squad Premium – In gomma NBR di ottima qualità – Spessore di più di 10mm + leggero con comoda maniglia per la spalla. Stesso discorso vale per le cyclette, dove però sono gli optional a fare la differenza. Tra le pieghevoli la Ultrasport Trainer da Casa F-Bike, con Sensori Delle Pulsazioni, Peso Massimo Utente 100 kg calcola tempo/scan/calorie/velocità/distanza con 8 livelli di resistenza e la Ultrasport Cyclette da Casa F-Bike 200B presenta la comodità dei sensori palmari. Per le persone reduci dalla convalescenza o molto anziane, è molto interessante anche la Ro+Ten Bi-Bike ovvero una cyclette passiva che agevola il movimento senza fatica (utile azione di sostegno per la pompa venosa e per il drenaggio linfatico).Riguardo al set di pesi, per ridurre al minimo l’ingombro in casa è ovviamente suggerito il ricorso al sistema di manubri con dischi sostituibili come questo Set di Manubri pesi di 20kg con valigetta di sistemazione,palestra fitness oppure questo ScSPORTS, Set pesi con valigetta, Set da 15 kg. Tecnovita by BH Mini Bike YF612 cyclette elettrica per braccia e gambe 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here