Cause delle afte della bocca e quali alimenti evitare

Le afte della bocca possono costituire un disturbo molto fastidioso. Ecco i cibi che le scatenano

Le afte della bocca sono piccole lesioni dolorose che possono formarsi sulla mucosa della bocca, compresi i tessuti molli come le guance, le labbra, la lingua e il palato. In molti casi possono rendere difficoltoso mangiare e persino parlare, limitando fortemente le relazioni sociali.

Nonostante la causa esatta delle afte sia ancora sconosciuta, molteplici fattori possono contribuire alla loro comparsa.

Le afte della bocca possono costituire un disturbo molto fastidioso. Ecco i cibi che le scatenano

Tra i fattori scatenanti delle afte della bocca ci sono:

Traumi alla bocca: il contatto ripetuto o la frizione tra i tessuti della bocca, come ad esempio masticare cibi duri, può causare lesioni che possono sfociare nella formazione di afte.

Alimentazione: cibi acidi, speziati o salati possono irritare la mucosa della bocca e provocare afte. Inoltre, l’intolleranza alimentare a certi ingredienti, come il glutine, può scatenare la formazione di afte.

Carenza di nutrienti: tra i fattori scatenanti le afte della bocca c’è la carenza di vitamine del gruppo B o minerali tipo di Ferro, Zinco e folati e quindi anche un’alimentazione non equilibrata.

Stress: lo stress e l’ansia possono indebolire il sistema immunitario e causare afte nella bocca.

Infezioni batteriche o virali: alcune infezioni, come quelle da virus dell’herpes o batteri della salmonella, possono causare afte nella bocca. E’ bene anche curare con attenzione l’igiene orale.

Protesi dentali: protesi dentali mal posizionate o danneggiate possono irritare i tessuti della bocca e scatenare la comparsa di afte.

Fattori genetici: tra i fattori genetici che possono predisporre alla comparsa delle afte, è stato individuato il coinvolgimento di specifici geni legati alla risposta immunitaria e alla produzione di citochine infiammatorie. Inoltre, l’incidenza delle afte sembra essere maggiore nei soggetti con una storia familiare di stomatiti aftose.

dolore denti afte infiammazioni bocca gengive

Prevenire le afte a tavola

Tra le cause di insorgenza delle afte c’è anche il fattore alimentare: alcuni cibi le prevengono, altri le scatenano. Nei soggetti predisposti o alle prese con una frequente insorgenza delle afte della bocca è bene alimentarsi con nutrienti ricchi di ferro (carne, pesce, uova), di zinco (legumi, frutta secca, carne, pesce), di acido folico e Vitamina B12 (pomodoro, frutta, legumi, fegato, latticini), di Vitamina C (peperoni, agrumi, pomodori, prezzemolo, fragole, kiwi, lattuga, cicoria, patate novelle), di Vitamina D (pesce e tuorlo d’uovo), di probiotici (yogurt).

Sono invece da evitare gli alcolici, i cibi piccanti (ricchi di pepe e peperoncino), i grassi animali (guanciale, lardo, burro), la frutta secca (noci, nocciole, mandorle, arachidi) e diverse qualità di formaggi (ad esempio provolone e gorgonzola).

TI PUO’ INTERESSAREDieci rimedi naturali per curare le afte della bocca.

Le afte della bocca in rapporto con la MICI

Inoltre, esiste un collegamento tra le afte della bocca e le malattie infiammatorie croniche dell’intestino (MICI), come la colite ulcerosa e la malattia di Crohn. Queste malattie sono caratterizzate da un’infiammazione cronica dell’intestino, che può manifestarsi con sintomi come diarrea, dolore addominale e perdita di peso.

I pazienti affetti da MICI presentano spesso lesioni nella bocca, tra cui afte, ulcere e gengiviti. Si ritiene che ciò sia dovuto alla natura autoimmune delle MICI, che causa una risposta immunitaria esagerata che colpisce non solo l’intestino, ma anche altri tessuti del corpo, tra cui la bocca.

Inoltre, alcuni farmaci utilizzati per trattare le MICI possono aumentare il rischio di afte nella bocca come effetto collaterale. Ad esempio, i corticosteroidi, comunemente prescritti per ridurre l’infiammazione nell’intestino, possono causare irritazione della mucosa della bocca e provocare afte.

In sintesi, le afte della bocca possono essere causate da molteplici fattori, tra cui traumi, alimentazione, stress, infezioni e protesi dentali. Inoltre, i pazienti affetti da MICI presentano un rischio maggiore di sviluppare afte, a causa della natura autoimmune della malattia e dell’uso di alcuni farmaci.

Se si sospetta di avere afte nella bocca o altri problemi di salute orale, è importante consultare un dentista o un medico per una valutazione e un trattamento adeguati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here