Zika virus, anche in Italia casi di trasmissione sessuale

0
551

L’Italia è uno degli 11 Paesi nei quali sono stati accertati clinicamente casi di trasmissione sessuale dello Zika virus, agente patogeno veicolato dalla zanzara tigre. E secondo le autorità sanitarie internazionali è la Guinea Bissau la porta d’ingresso del virus in Africa, estesissimo bacino sui quali bisogna intervenire immediatamente con un’energica azione preventiva e di monitoraggio.

IL RAPPORTO DELL’OMS

Sono le indicazioni del rapporto diffuso dall’Organizzazione Mondiale della Sanità OMS l’11 agosto 2016. A quella data sono 69 le nazioni nelle quali è stata hanno segnalata l’evidenza di trasmissione vettoriale del virus Zika dal 2007: di queste 66 nel 2015, anno d’esplosione dell’epidemia. ZIKA

La costatazione della trasmissione dello Zika per via sessuale è molto recente ma di estrema rapidità nella sua rappresentazione: da febbraio 2016 sono ben 11 i Paesi che hanno segnalato il contagio da persona a persona del virus, probabilmente per via sessuale. Oltre all’Italia sono l’Argentina, il Canada, il Cile, la Francia, la Germania, la Nuova Zelanda, il Perù, il Portogallo, la Spagna e gli Usa. La microcefalia e altre malformazioni del sistema nervoso centrale potenzialmente associate all’infezione da virus Zika o indicative di infezione congenita sono state segnalate in 15 Paesi o territori; 16 sono le nazioni dove si segnala un aumento dell’incidenza della sindrome di Guillain-Barré (SGB) e/o la conferma di laboratorio dell’infezione da virus Zika fra i casi di SGB.

Anche se l’OMS segnala che “in generale, la valutazione globale del rischio non si è modificata: il virus Zika continua a diffondersi in aree geografiche in cui sono presenti i vettori competenti” ovvero la zanzara tigre, la nuova emergenza si chiama Africa. E la porta d’accesso al grande continente (un miliardo e 110 milioni di abitanti al 2013) si sta rivelando la Guinea-Bissau: “il 29 giugno 2016, i tecnici dell’Istituto Pasteur di Dakar (IPD) hanno confermato che, in Guinea Bissau, tre dei 12 campioni sono risultati positivi per Zika al test PC-R”.  E l’infezione sembra del tutto “autoctona” visto che “due casi di microcefalia sono stati segnalati nella regione occidentale di Gabu in Guinea-Bissau: i familiari dei due bambini con microcefalia non hanno effettuato viaggi all’estero. Sono in corso gli accertamenti su questi due casi”.

QUESTO E’ IL REPORT dell’OMS nella sua versione in inglese e QUESTA E’ LA CIRCOLARE diffusa dal nostro Ministero della Salute.

CHE COSA E’ LA FEBBRE DA ZIKA VIRUS

Su saluteokay.com attraverso QUESTA CHIAVE DI RICERCA puoi scoprire tutti i dettagli sulla febbre da Zika virus e su come ci si può difendere. Il Ministero della Salute ha posto online aggiornamenti e QUESTO INDICE legato alla malattia.  E poichè si è costatato che anche le zanzare nostrane possono fare da vettore al virus, è utile sapere che sono innumerevoli i prodotti sul mercato per combattere le zanzare, addirittura nel loro stato larvale. Qui tratteremo solo barriere fisiche e strumenti elettronici, escludendo quelli chimici. Esiste per esempio questa Trappola per larve di zanzare AQUALAB che agisce sulle larve,impedendo che maturino e si liberino in casa o in giardino. Di sicura efficacia ed estremamente comodo si rivela il Maurer 95280 Repellente Ultrasuoni per Zanzare, 30mq, Nero. Economica e affidabile è l’intramontabileMOSQUITO LAMPADA UV ANTI INSETTI PARASSITI FLY BEE WASP INKIL. In camera da letto può essere utile tenere acceso ANTIZANZARE ELETTRICO: Electron Anti Zanzare a doppia azione, dormire senza fastidiose zanzare e senza usare prodotti chimici, Non fa male ai bambini e non influenza gli animali domestici. Infine, se si ama “fare sport” e movimento a caccia degli insetti si può scegliere la Toolbank Stv Zer882 Racchetta anti insetti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here