Solu Medrol intramuscolo (metilprednisolone), farmaco contro le allergie può scatenare allergie gravi

0
2708

L’Aifa, agenzia italiana del farmaco, comunica che il 2 dicembre 2016 l’EMA (Agenzia Europea dei Medicinali) ha avviato una revisione sul Solu Medrol e su alcuni farmaci a base del corticosteroide metilprednisolone somministrati per via iniettiva per il trattamento di gravi reazioni allergiche, che si manifestano in condizioni acute. Questi prodotti (ad esempio il SOLUn MEDROL), oltre al metilprednisolone, contengono come componente addizionale, il lattosio (zucchero del latte), che potenzialmente contiene tracce di proteine di latte vaccino le quali potrebbero influire sul trattamento dell’allergia in un limitato numero di pazienti allergici altamente sensibili a queste proteine. solu-medrol, metilprednisolone

L’allergia alle proteine del latte vaccino colpisce una piccola percentuale della popolazione (da 2 a 50 persone su 1000) e non deve essere confusa con l’intolleranza al lattosio, che può interessare un numero molto più alto di persone. La revisione è stata avviata a seguito di segnalazioni (provenienti dalla Croazia) di pazienti trattati per condizioni allergiche con questi medicinali, che erano allergici anche alle proteine del latte vaccino. Il medicinale stesso, in questa categoria di pazienti, ha determinato apparentemente una reazione allergica. In tali circostanze, la reazione al medicinale può essere scambiata per un peggioramento della condizione originale, portando alla somministrazione di ulteriori dosi del farmaco.

I corticosteroidi sono farmaci anti-infiammatori utilizzati per controllare il sistema immunitario (le difese naturali dell’organismo) quando questo è iperattivo, come nelle condizioni allergiche. Altri medicinali analoghi al SOLU-MEDROL, che non contengono lattosio derivato dal latte vaccino (come per esempio Urbason, Depomedrol e Metilbetasone) sono ampiamente disponibili in sostituzione di Solu-Medrol in caso di allergia da proteine del latte vaccino e da lattosio.

QUESTA E’ LA NOTA in italiano dell’EMA.

Il 28 agosto 2017, ovvero con otto mesi di ritardo, anche l’Aifa ha ratificato l’avvertenza e ha inserito tra le controindicazioni al Solu Medrol e al metilprednisolone l’allergia al lattosio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here