Se fumi non lavori e guadagni meno

0
497

Fumare non solo fa male al corpo ma anche alla realizzazione sociale. I ricercatori della Stanford Medical School in California ne sono assolutamente sicuri: i fumatori, infatti, hanno più difficoltà a farsi assumere rispetto ai non fumatori e restano quindi molto più a lungo senza lavoro. E quando trovano un’occupazione, guadagnano meno rispetto alle persone che non fumano.

PROBLEMI OCCUPAZIONALI E REMUNERATIVI

E’ il tema dello studio “Likelihood of Unemployed Smokers vs Nonsmokers Attaining Reemployment in a One-Year Observational Study” pubblicato sulla rivista JAMA Internal Medicine. La ricerca cerca di chiarire il legame tra il fumo e la disoccupazione prolungata. Per fare questo, i ricercatori hanno esaminato, da settembre 2013 ad agosto 2015, 131 fumatori disoccupati e in cerca di lavoro e 120 altre persone, anche i disoccupati, ma che non fumavano all’inizio dello studio. Gli studiosi li hanno interpellati sei mesi dopo l’inizio del test e un anno dopo. “Abbiamo scoperto che i fumatori hanno più difficoltà a trovare lavoro rispetto ai non fumatori“, ha detto Judith Prochaska, assistente docente di medicina presso la Stanford e autrice principale di questo lavoro. TABACCO

Dodici mesi dopo l’inizio del sondaggio, solo il 27% dei fumatori aveva trovato lavoro rispetto al 56% dei non fumatori. Quelli tra i fumatori che avevano trovato lavoro guadagnavano una media di cinque dollari in meno l’ora.

Se è vero che la ricerca ha dimostrato un legame tra il fumo e la disoccupazione negli Stati Uniti e in Europa, il nesso di causalità è difficile da stabilire. “Il fumo è la causa o la conseguenza di essere disoccupati?” si chiede la dottoressa Judith Prochaska. “Non sappiamo se i fumatori hanno più difficoltà a trovare lavoro o se sono più a rischio di perdere il lavoro o se non fumatori, perdendo il lavoro, diventano stressati e quindi si avvicinano al fumo” dice.

I partecipanti sono stati accuratamente selezionati per cancellare gli effetti sulla ricerca tra i differenti profili tra fumatori e non fumatori come ad esempio il livello di studio. Dopo aver tenuto conto di queste variabili, i fumatori avevano ancora un handicap significativo. Dodici mesi dopo l’inizio della ricerca, il loro tasso di occupazione è stato inferiore del 24% rispetto ai non fumatori.

QUESTO E’ L’ESTRATTO dello studio in lingua inglese.

COME SMETTERE DI FUMARE

Sono innumerevoli i metodi per cercare di smettere di disassuefarsi dal tabacco, alcuni più efficaci, altri meno. C’è chi ci prova attraverso INHDBOX Magnete da orecchio per smettere di fumare o con ZEROSMOKE TM QUIT SMOKING Piastrina magnetica antifumo, Digitopressione per auricoloterapia. C’è chi, per mantenere la ritualità senza conservare i danni da fumo, usa Sigaretta di fumo Simulator. C’è poi tutto il capitolo delle sigarette elettroniche, dalla più economica Salcar eGo-T sigaretta elettronica CE4, evaporatore da 1,6 ml, batteria 1100 mAh, 0 mg di nicotina (starter kit, nero) al kit completo Salcar kit doppio EVOD Mini PROTANK sigaretta elettronica + 5x 10ml frutta smoothie set E Liquido | evaporatore 1,8 ml, batteria 1100 mAh, senza nicotina né tabacco (nero+bianco) ed ai liquidi aromatizzati Salcar liquido, una confezione (5 flaconi da 20 ml) per sigarette elettroniche/sigaretta elettronica all’aroma Energy, Caffè, Tè verde, Cioccolata e Pina Colada, senza nicotina né tabacco. Infine i libri che insegnano ad allontanarsi dal tabacco. Ne citiamo solo tre: il dissuasivo 101 motivi per non fumare, il pratico Quaderno D’Esercizi Per Smettere Di Fumare e il più completo Smetti di fumare adesso, senza ingrassare è facile se sai come farlo. Con CD Audio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here