L’ictus nelle donne si riduce di un quinto con la dieta mediterranea

I ricercatori della Harvard Medical School hanno scoperto che la dieta mediterranea può aiutare a ridurre fino al 18% il numero di casi di ictus nelle donne

0
140

MEDITERRANEAArriva dagli Stati Uniti una ricerca che non può che giovare alla nostra immagine all’Estero: la dieta mediterranea può aiutare a ridurre fino al 18% il numero di casi di ictus nelle donne.

La ricerca, dal titolo “Mediterranean diet linked to longevity, say Harvard researchers“, è stata condotta dalla statunitense Harvard Medical School ed ha coinvolto più di 100mila insegnanti di sesso femminile che hanno partecipato alla California Teachers Study comunicando i propri dati. Le anticipazioni dello studio sono state presentate in occasione della riunione annuale della American Stroke Association.

MANGIARE MEDITERRANEO RIDUCE DEL 18% IL RISCHIO

All’inizio dello studio, i partecipanti sono stati intervistati sulla loro dieta con l’aiuto di questionari alimentari di frequenza. Le donne partecipanti sono state divise in cinque gruppi in base alla loro aderenza ad una dieta mediterranea. Dopo aggiustamento per diversi fattori, quali la storia nel fumo, nell’esercizio fisico e nell’indice di massa corporea BMI, i ricercatori hanno scoperto che una più stretta aderenza ad una dieta mediterranea ha notevolmente abbassato il rischio di ictus. La neurologa Ayesha Sherzai, ha sintetizzato che “lo studio ha dimostrato che le donne che hanno seguito da vicino la dieta mediterranea hanno ridotto il loro rischio di ictus fino al 18 per cento”. L’associazione è stata trovata principalmente per l’ictus ischemico, che rappresenta l’87 per cento di tutte le forme di incidenti cardiovascolari. E’ importante evidenziare che il risulato riguarda solo le donne solo perchè è stato compiuto su docenti di sesso massime ma è facile immaginare che valga anche per gli uomini.

COSA SI INTENDE NEGLI USA PER DIETA MEDITERRANEA

La dieta mediterranea, secondo i principi dei dietisti statunitensi, comprende un notevole quantità di legumi, di verdure, di olio d’oliva, frutta e noci, con una moderata quantità di pesce, latticini e carne rossa, e molti condimenti e spezie, il tutto accompagnato da vino o infusi. Si tratta di un modo tanto caratteristico di nutrirsi che è considerato bene immateriale dell’umanità dall’Unesco. Diversi studi hanno dimostrato che la dieta mediterranea può aiutare nella prevenzione di numerose malattie, tra le quali il cancro e il morbo di Alzheimer. Inoltre, una recente ricerca condotta presso la Harvard Medical School ha scoperto che una dieta mediterranea può aiutare a ridurre l’infiammazione e aiuta anche ad aumentare la longevità. “Mangiare una dieta prevalentemente a base di vegetali e mangiare meno carne e grassi saturi può fare la differenza nel rischio di ictus” conclude Sherzai.

200MILA CASI L’ANNO IN ITALIA

Circa 800.000 persone soffrono di un ictus ogni anno negli Stati Uniti dove è la quinta causa di decesso e la principale responsabile della disabilità negli adulti. In Italia l’ictus è la terza causa di morte e la seconda di invalidità. L’associazione Alice (Associazione italiana per la lotta all’ictus cerebrale), che nel 2014 ha condotto una campagna di prevenzione tra i giornalisti con un’adesione di 2500 persone che si sono fatte visitare, calcola che ogni anno in Italia si verifichino oltre 200mila nuovi casi di ictus (incidenza 2-3 paz/anno/1.000 abitanti) e che i soggetti che hanno avuto un ictus e sono sopravvissuti, con esiti più o meno invalidanti (prevalenza), siano circa 900mila.

CUCINARE I LEGUMI: ECCO I CONSIGLI

Cambiare le abitudini alimentari non è mai facile. C’è però modo di farlo in allegria e con soddisfazione per il palato apprendendo ricette e piccoli segreti della cucina. Sono innumerevoli le pubblicazioni che ci insegnano a farlo. Sfizioso ed economico per un quadro generale è Un tranquillo weekend di verdura. 500 ricette facili e appetitose per cucinare ortaggi, verdure e legumi di ogni stagione. Sempre generico ma di un livello superiore si rivela “Cucinare Meglio – PASTA,RISO E LEGUMI MINESTRE E ZUPPE” mentre più specifico sulle proteine vegetali è Cucinare i legumi. Infine, per volesse fare una scelta radicale in senso veg, questo Scoprire e cucinare i prodotti bio. 50 ricette a base di tofu, tempeh, latti vegetali, miele, legumi… è un testo agile e simpatico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here