Mangiare troppo causa depressione, la ketamina la guarisce

1
2084

La sovralimentazione cronica e lo stress sono legati a un aumento del rischio di depressione e ansia, secondo i risultati di uno studio pubblicato sulla rivista medica Neuropharmacology . I ricercatori della Yale University (USA) nel loro articolo “Overeating and depressed? Yale team finds connection — and maybe a solution“ spiegano perché questo accade e suggeriscono una possibile soluzione: il rimedio è in un potente anestetico usato sui cavalli e impiegato anche come droga dai giovani. Si chiama ketamina.

MANGIARE TROPPO E MALE FAVORISCE LA DEPRESSIONE

I ricercatori della Yale University hanno deciso di scoprire se il tipo di dieta può influenzare il comportamento di ratti nutriti per lo scopo. Essi hanno scoperto che una dieta ricca di grassi influenzerà il comportamento dei topi: dopo quattro mesi di questo regime, viene perturbato il percorso metabolico mTORC, che regola la sintesi di proteine coinvolte nella creazione di connessioni sinaptiche nel cervello che sono danneggiati da stress e depressione. Lo studio identifica quindi per la prima volta una connessione biologica tra sovralimentazione e depressione. “Gli effetti di una dieta ricca di grassi e anche quelli dello stress cronico potrebbero essere un fattore di rischio per la depressione, così come varie malattie metaboliche come ad esempio  diabete di tipo 2”, sostiene Ronald Duman, professore di Psichiatria e neurobiologia autore principale dello studio. DEPRESSIONE2

L’AZIONE DELLA KETAMINA

Gli scienziati di Yale hanno dimostrato che la ketamina, anestetico veterinario per cavalli conosciuto anche come “Special K” e abusato come droga, può rapidamente e in modo significativo ridurre i sintomi della depressione cronica nei ratti alimentati con una dieta ricca di grassi e in quei pazienti resistenti agli agenti tipici antidepressivi. Ricerche successive hanno dimostrato che la ketamina attiva il percorso mTORC, danneggiato dallo stress e dalla depressione. “Così, invertendo l’interruzione del percorso di segnalazione mTORC, la ketamina può ridurre rapidamente e significativamente i sintomi della depressione cronica in pazienti resistenti agli agenti tipici antidepressivi“, ribadisce il professor Ronald Duman.

Anche se i risultati di questo studio sono incoraggianti, Ronald Duman ricorda che gli effetti della ketamina sul metabolismo richiedono ulteriori ricerche ed è ancora necessario individuare il dosaggio corretto per la depressione. Sostanza, la Ketamina, che IN QUESTA RICERCA dell’NIMH aveva già dimostrato validità terapeutica rapidissima (in 40 minuti) sulla depressione e sui disturbi bipolari.

QUI PUOI LEGGERE in lingua inglese l’estratto dello studio condotto dalla Yale University.

Per essere sempre aggiornato con le nostre notizie iscriviti al gruppo FACEBOOK SALUTEOKAY

1 COMMENT

  1. Posso solo confermare, una assunzione e sto bene da mesi, l’unico pericolo della ketamina è che prendendo il vizio ti ritrovi sia la depressione che la vescica distrutta, per fortuna non è il mio caso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here