Piscina pericolosa se contiene urina dei frequentatori

0
1263

Chi può negare di avere mai urinato nell’acqua della piscina? Troppo occupati a divertirsi, i bambini spesso dimenticano di raggiungere la toilette. E sovente i genitori, anche se lo proibiscono i loro figli, non sono un esempio da seguire. Ebbene, ora uno studio rivela che questa pratica, oltre che un rischio igienico, provoca la produzione di molecole mutagene che possono danneggiare il DNA. Vale a dire che sono l’anticamera di una induzione cancerogena.

OLTRE 100 SOTTOPRODOTTI PERICOLOSI

Lo studio si intitola “Progressive Increase in Disinfection Byproducts and Mutagenicity from Source to Tap to Swimming Pool and Spa Water: Impact of Human Inputs” (trovate il link in fondo all’articolo): pubblicato sulla rivista Environmental Science & Technology, è stato condotto negli Stati Uniti dall’University of South Carolina, in collaborazione con l’Environmental Protection Agency. PISCINA

Studi precedenti avevano dimostrato che il cocktail tra cloro, usato come disinfettante, e l’acido urico contenuto nelle urine porta alla formazione di cloruro di cianogeno e di triclorammine. Questi sottoprodotti si formano anche quando i disinfettanti vengono a contatto con il sudore o con prodotti posti sulla pelle. Queste sostanze nocive sono irritanti e pericolose per i polmoni, per il cuore e anche per il sistema nervoso centrale. “Il ricorso ai disinfettanti è importante per uccidere gli agenti patogeni, ma gli effetti negativi associati a questi prodotti, come l’asma o il cancro della vescica, vengono osservati negli studi epidemiologici,” notano gli autori nel loro studio. Infatti, tra i nuotatori professionisti e i dipendenti di piscine e centri benessere, si osserva un aumento dei casi di asma, di malattie respiratorie e di tumori della vescica. Inoltre la tossicità di questi prodotti è ancora non del tutto nota.

Il team ha raccolto l’acqua in 28 piscine e idromassaggi sia pubbliche che private, prima e dopo l’uso. Ha anche raccolto l’acqua servita per il riempimento di questi bacini. Sono stati identificati oltre 100 sottoprodotti dei disinfettanti, tra i quali una nuova classe denominata bromoimidazoli derivata della reazione con bromo.

IDROMASSAGGIO 4 VOLTE PIU’ CENCEROGENO

Le piscine o le Spa contenenti bromo sono 1,8 volte più tossiche e mutagene di quelle trattate con cloro, secondo i ricercatori. Nel complesso, gli idromassaggi sono 1,7 volte più mutageni che le piscine. Rispetto all’acqua del rubinetto utilizzato per riempire le vasche, quella delle piscine è 2,4 volte più pericolosa e quella della jacuzzi 4,1 volte più mutageneCosì, questi risultati dimostrano che l’uso delle piscine da parte dell’uomo contribuisce alla produzione di molecole dannose, e tanto più questo uso è frequente, maggiori si ritrova un’alta concentrazione dei sottoprodotti dei disinfettanti.

I ricercatori raccomandano pertanto di cambiare più frequentemente l’acqua nei bacini. Incoraggiano anche i nuotatori a fare la doccia prima di entrare in acqua, e, naturalmente, di non urinare per eliminare queste interazioni dannose. QUESTO E’ LO STUDIO in lingua inglese che affronta il tema dell’articolo.

La frequentazione di piscine e acquapark, tanto apprezzati durante la stagione estiva, comporta innumerevoli rischi, da quelli igienico-sanitari a quelli infortunistici, riassunti in maniera esaustiva in QUESTO ARTICOLO, frutto di studi, statistiche e raccomandazioni dei più importanti organismi sanitari mondiali.

UNA PISCINA TUTTA PER SE’

E’ del tutto evidente che in queste condizioni condividere l’acqua di una vasca con altre persone rappresenta un rischio reale. Il mercato, però, consente di ovviare a questo limite, specie se  si dispone di un terrazzo o di un giardino spaziosi, offrendo prodotti anche economici per soddisfare il desiderio di frescura di grandi e piccoli. A un prezzo molto contenuto, per i bambini è in offerta la Piscina gonfiabile per bambini con scivolo Intex 57444NP. Altra opzione baby è la Intex 57453 – Playground Arcobaleno, 297 x 193 x 135 cm, Blu/Rosso/Giallo. Con i figli un po’ più grandicelli, la scelta ricade su una dimensione media e meno coreografica, quella della Bestway 57008 Fast Set Piscina, 244×66 cm, Capacità 2300 lt, Predisposta per Pompa Filtro. Salendo di livello e di dimensioni si può scegliere la Mac Due Intex 28270 – Piscina Rettangolare oppure la Intex 58982 Piscina fuoriterra rettangolare, 450 x 220 x 84 cm. Infine, la top della categoria economica e “fai da te” è offerta dalla PISCINA FUORITERRA mod. HAWAII ASTRALPOOL 640x425x132 cm. per la quale non sono necessarie opere di scavo.

Se vuoi essere sempre aggiornato, iscriviti al gruppo FACEBOOK SALUTEOKAY.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here