Integratori di Ginko biloba: troppi idrocarburi in questi marchi

Il Ministero della Salute dispone il ritiro dal mercato di alcuni lotti di integratori a base di Ginko. Contengono più del 40% oltre il limite massimo di idrocarburi policiclici aromatici

0
829

Confezioni di Ginko biloba con eccesso di idrocarburi policiclici aromatici (IPA) che non vanno assolutamente consumati. Il rischio chimico è elevato: alcuni IPA sono cancerogeni.

Allerta lanciato dal Ministero della Salute che ha ritirato due lotti degli integratori alimentari a marchio Ginkgo Simul e Biogin venduti in confezioni da 17,5 g (40 compresse per singola confezione) con scadenza dicembre 2023.

La natura dell’avviso di richiamo e di evitarne il consumo è dettato dal “rischio chimico“: è stata accertata la “presenza di Ipa (Idrocarburi policiclici aromatici) superiore al quantitativo massimo ammesso (70,9 mcg/kg anziché 50 mcg totali come ammesso)”. In buona sostanza le confezioni sottoposte ad allerta contengono oltre il 40% in più di idrocarburi oltre la soglia massima consentita. E’ bene ricordare che gli Ipa sono inquinanti che generano allerta perché alcuni composti sono stati identificati come cancerogeni, mutageni e teratogeni. La preoccupazione deriva dalle trasformazioni metaboliche degli IPA in diolo-epossidi, molecole in grado di legarsi al DNA e di indurre mutazioni genetiche e cancerogenicità.

Come possano essere finiti negli integratori è da stabilire: verosimilmente il Ginko biloba che costituisce il prodotto è stato raccolto in una zona incendiata. Gli idrocarburi policiclici aromatici, infatti, si formano per cause antropiche nel corso di combustioni incomplete di combustibili fossili, legname, grassi, fogliame, incenso e composti organici in generale oltre che nei processi di cottura ad alte temperature. Non sono da escludere altre fonti di inquinamento: le attività industriali, gli scarichi del traffico veicolare e il riscaldamento domestico.

I lotti interessati dal ritiro sono contrassegnati con il codice 1827801 e 1827802 e sono prodotti dallo stabilimento NaturSimul di Predappio in provincia di Forlì-Cesena. Dal Ministero della Salute ci si raccomanda che “il prodotto non deve essere nè venduto nè consumato ma va riconsegnato al punto vendita dove è stato acquistato, affinchè possa venire reso al produttore per lo smaltimento“.

Questo è il provvedimento disposto dal Ministero della Salute.

I SOSTITUTIVI DEL GINKO BILOBA

Il Ginko biloba è una pianta usata nella medicina tradizionale orientale per contrastare l’esaurimento fisico e psichico. Sono diversi gli “aiutini” che provengono dalla medicina tradizionale di popoli antichi e ancora oggi si rivelano efficaci e alternativi. E’ il caso della Radice di Maca Biologica 500mg, Ottimo per La Salute Sessuale, Aumenta La Libido, I Benefici Includono un Aumento Della Fertilità e Aiuto Durante la Menopausa, La Maca Aiuta Uomini & Donne che ha origini nelle popolazioni andine ed è proposta anche nella polvere Maca Biologica in Polvere (500g) | Miglior Qualità Disponibile. Appartiene alla tradizione brasiliana e caraibica, invece, il Integratore Anderson Guarana (60 cps) Formulazione Forte – Eccitante – Afrodisiaco – Erezione – Impotenza. Cinesi e coreani per implementare le performance sessuali impiegano da secoli Panax Ginseng rosso (Ginseng Koreano) 90 capsule bio contro disfunzione erettile per incremento delle prestazioni fisiche

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here