Pericoli dal salmone affumicato scozzese contaminato da listeria

Riscontrata presenza di listeria monocytogenes in salmone affumicato scozzese. Vietate alla vendita le confezioni con scadenza fino al 13 gennaio 2019

0
414

Tre lotti di salmone affumicato scozzese sono stati trovati contaminati da listeria monocytogenes, responsabile della micidiale listeriosi. Una brutta notizia per produttori e consumatori, visto che a Natale il salmone affumicato è tra gli alimenti che più affollano le tavole imbandite a festa.

E’ il Ministero della Salute a lanciare l’avviso rivolto ai consumatori nella sezione richiami di prodotti alimentari da parte degli operatori. Il divieto di vendita con il contestuale ritiro dai banconi dei supermercati riguarda  il salmone affumicato “Scottish pride”, confezioni in buste da 100 grammi di filetti interi o preaffettati. I lotti interessati, prodotti dalla Food of Scotland Srl nello stabilimento di Aulla (Massa Carrara), sono quelli contrassegnati dal numero  504903 con tre date di scadenza: 12 gennaio 2019, 13 gennaio 2019 e la terza evidentemente errata sulla scheda sanitaria del 9 novembre 2019.

Il motivo del richiamo è: “Riscontrata presenza di Listeria monocytogenes in 1 aliquota su 5 a seguito di analisi effettuate in autocontrollo”. La listeriosi, malattia conseguente all’infezione da listeria, può provocare queste gravi conseguenze.

Chi fosse in possesso delle confezioni relative ai lotti indicati è pregato di non consumarle e di riconsegnarle al punto vendita.

Questo è l’avviso diffuso dal Ministero della Salute. E’ purtroppo troppo frequente la messa in vendita di prodotti alimentari contaminati da listeria, come evidenzia questa lista.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here