Dieta dimagrante, i consigli degli specialisti

0
1828

DIET1La parola dieta in questi giorni non è solo quella più cliccata nei motori di ricerca di internet ma è anche l’ossessione di quanti vogliono riconquistare la linea del dopo-Natale. Passate le feste natalizie, il tono generale è appesantito e la bilancia reclama giustizia. Così, fioccano in questi giorni proposte, suggerimenti, espedienti miracolosi. Noi ne abbiamo messi insieme alcuni seri e documentati scientificamente.

Move Fitness

Price: 19,90 €

3 used & new available from 19,90 €

I METODI MENO “SACRIFICANTI”

C’è chi, come Alessandro Zanasi, docente della Scuola di Specializzazione in Malattie dell’Apparato Respiratorio all’Università di Bologna ed esperto idrologo dell’Osservatorio Sanpellegrino, suggerisce di “ripartire dall’acqua e idratarsi nel modo più corretto, depurando l’organismo“. Poi c’è chi indica la via della verdura cruda e dei grassi buoni della frutta secca, mettendo a bando carboidrati e proteine, come sostiene Sara Farnetti, Specialista in Medicina Interna, docente in Fisiopatologia del Metabolismo e della Nutrizione, Assistant Professor of Surgery, Division of Cellular Transplantation, Nutrition and Diabetes Programs, Diabetes Research Institute, University of Miami Miller School of Medicine. E c’è pure la Coldiretti che per aiutare le buone intenzioni di chi intende mettersi a dieta ha stilato una lista dei prodotti le cui proprieta’ terapeutiche e nutrizionali sono utili per disintossicare l’organismo e per accompagnare il rientro in salute alla normalità dopo gli stress dei viaggi e dei banchetti natalizi.La frutta da non dimenticare durante l’inverno comprende arance, mele, pere e kiwi mentre per quanto riguarda le verdure quelle particolarmente indicate sono spinaci, cicoria, radicchio, zucche e zucchine, insalata, finocchi e carote”.

Inoltre, è bene sapere che ”tutte le insalate e le verdure vanno condite – sottolineano dalla Coldiretti – con olio d’oliva, ricco di tocoferolo, un antiossidante che combatte l’invecchiamento dell’organismo e favorisce l’eliminazione delle scorie metaboliche, e abbondante succo di limone che purifica l’organismo dalle tossine, fluidifica e pulisce il sangue, è un ottimo astringente e cura l’iperacidità gastrica”. ”Tutta la verdura a foglie verde scuro come spinaci e cicoria – concludono dalla Coldiretti – contiene acido folico, gruppo vitamine B, essenziale nella formazione dei globuli rossi del sangue per la sua azione sul midollo osseo”.

Il sostenitore del potere depurativo e disintossicante dell’acqua, Alessandro Zanasi, insiste: “un corpo già depurato avrà molte più chance di rispondere al meglio ad un regime alimentare sano, vario ed equilibrato. E l’acqua, tra le funzioni più importanti ha quella di eliminare sostanze nocive, scorie e minerali inorganici, sostanze prodotte dall’organismo per trasformare gli alimenti e l’ossigeno in nutrizione ed energia“.

Sara Farnetti punta su una “rieducazione” alimentare. “Bisogna cercare di sospendere per un paio di pasti gli zuccheri di pane, pasta e riso, le proteine e i grassi non buoni che abbiamo assunto in quantità – dice la nutrizionista – e reintegrando invece i cibi che sono mancati: soprattutto le verdure crude, perché ci aiuteranno anche a dare un senso di sazietà utile a tenere a bada la fame che continua a farsi sentire nonostante le dosi di cibo introdotte. Nell’inverno, con il freddo e con le feste, abbiamo mangiato tanto, eppure non riusciamo a smettere». Un paradosso causato proprio dall’iperproduzione di insulina e suoi ormoni “parenti”, in conseguenza all’overdose di alimenti. Il primo obiettivo è “guarire il nostro pancreas impazzito che ha iperprodotto insulina e recuperare l’equilibrio perduto con un giorno di “fasting green” (digiuno verde), la cui efficacia è dimostrata scientificamente”. «Tagliamo zuccheri e proteine – riassume la specialista – all’olio extravergine d’oliva, alla frutta secca e alla verdura cruda. No invece alla frutta fresca, che in questo caso non aiuta. A colazione, quindi, possiamo mangiare qualche noce e un paio di carote; spuntino di sedano se viene fame a metà mattina, mentre ai pasti vanno benissimo cavolo cappuccio, finocchi, pomodori verdi, mezzo avocado. Tutto a crudo, magari in pinzimonio».

SCOPRITE LE DIETE CHE VANNO “DI MODA”

Ring Fit Adventure - Nintendo Switch

Price: 65,00 €

33 used & new available from 49,90 €

Ogni stagione ha le sue mode, anche nel campo delle procedure suggerite per il dimagramento. In questo periodo suscita attenzione e fa grande proselitismo La dieta del dottor Mozzi. Gruppi sanguigni e combinazioni alimentari basata sulla diversificazione di cibo a seconda dell’appartenenza ad un dato gruppo sanguigno.  Promette di far perdere 10 kg in quattro settimane la La dieta del supermetabolismo applicata in diversi centri di cura non solo per dimagrire ma anche per combattere diabete, malattie metaboliche e croniche. La dieta SCARSDALE: Come perdere 7 kg in 14 giorni continua a riscuotere successo ancora oggi a quasi 40 anni di distanza: è una dieta iperproteica, low-carb e low-fat che fa perdere peso velocemente. Infine la controversa ma diffusissima La dieta Dukan dei 7 giorni  basata sul metodo dolce della Scala Nutrizionale, che si rivolge a chiunque abbia un sovrappeso inferiore ai 15 chili, non abbia urgenti problemi di salute, e preferisca quindi dimagrire a un ritmo più consono alla sua indole.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here