Covid-19, sitagliptina nei diabetici dimezza il rischio di mortalità

Pubblicati i risultati di uno studio condotto sulla sitagliptina in sette ospedali italiani che sarà presto allargato al resto d’Europa

0
431

In caso di Covid un farmaco attualmente in uso per abbassare la glicemia (la Sitagliptina) riduce la gravità e aumenta la sopravvivenza dei diabetici ricoverati per infezione da SARS-CoV-2: infatti i pazienti in cura con sitagliptina oltre con insulina hanno avuto una mortalità per Covid del 18%, contro il 37% dei diabetici in cura solo con insulina.

Lo rivela lo studio pubblicato con il titolo “Diabetes drug boosts survival in patients with type 2 diabetes and COVID-19 pneumonia” condotto la scorsa primavera durante la prima ondata di COVID in sette ospedali italiani da Paolo Fiorina, dell’Università di Milano e del Boston Children’s Hospital.

Sapone liquido Igienizzante Mani e Piedi Lavafoot con clorexidina, efficace contro germi e batteri (250ml)

Price: 8,90 € (35,60 € / l)

1 used & new available from 8,90 € (35,60 € / l)

Lo studio, che ha avuto il sostegno, tra gli altri, della Sezione Lombarda della Società di Italiana di Diabetologia (SID), ha arruolato 338 pazienti diabetici con polmonite da Covid di cui una parte trattati solo con insulina, gli altri anche con la sitagliptina.

Le conclusioni dello studio sono che i pazienti trattati con sitagliptina:

  • hanno avuto meno probabilità di aver bisogno di ventilazione meccanica (27% di probabilità in meno rispetto ai controlli)
  • meno probabilità di aver bisogno di cure intensive (hazard ratio, 0,51)
  • più probabilità di avere almeno un calo di 2 punti su una scala di 7 punti di gravità della malattia (52%, contro il 34% dei controlli).
  • meno probabilità di avere un peggioramento dei risultati clinici, come definito da qualsiasi aumento del punteggio di gravità clinica (26% contro 46%).

Presentato sulla rivista Diabetes Care, lo studio ha dato il via a un trial clinico che partirà presto in Europa (è attualmente in corso la fase di arruolamento dei pazienti) per vedere se dando il farmaco a un diabetico ricoverato per Covid, la sua prognosi migliora (il farmaco sarà confrontato con un placebo). Seguirà un altro studio clinico su pazienti covid non diabetici perché il meccanismo d’azione della sitagliptina fa pensare che il farmaco funzioni per tutti i pazienti Covid.

La sitagliptina, infatti, è un inibitore dell’enzima DPP-4 che non solo controlla il rilascio di insulina ma aiuta anche l’ingresso del SARS-CoV-2 nelle cellule umane e quindi favorisce il processo infettivo. Inoltre la sitagliptina ha azione antinfiammatoria, inibisce la produzione della citochina IL-6, che ha un ruolo nella tempesta infiammatoria tipica della sindrome Covid. Infine anche il suo ruolo nel ridurre la glicemia aiuta contro il Covid.

25 SALVIETTE IGIENIZZANTI MANI ANTIBATTERICO ALCOGEL MONODOSE GEL ALCOOL 60%

Price: 5,99 € (0,24 € / unità)

2 used & new available from 5,99 € (0,24 € / unità)

Già nell’ottobre 2019 lo studio “Sitagliptin favorably modulates immune-relevant pathways in human beta cells”, avente per capoteam sempre Paolo Fiorina, aveva evidenziato che la sitagliptina interviene significativamente nei meccanismi di immunomodulazione in particolare che, nella sperimentazione, “ha avuto come effetto una minore produzione di citochine pro-infiammatorie”.

Questo è il link allo studio in lingua inglese

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here