Balbuzie, un fumetto e un corto per guarire

0
37

Anche in Italia, Paese con il più alto stereotipo negativo su questo problema del linguaggio, è possibile guarire dalla balbuzie. Lo dimostrano il conduttore televisivo Paolo Bonolis e l’attore Vinicio Marchioni,  il Freddo di Romanzo Criminale – La serie, ma anche i ragazzi del CRC Balbuzie di Roma le cui testimonianze sono state riportate e tradotte in un cortometraggio ed in un fumetto.

Si chiama Zack il personaggio principale del fumetto che insegna a eliminare la balbuzie.  “Il personaggio principale – sottolinea Donatella Tomaiuoli, direttrice del CRC Balbuzie e docente del corso di Laurea di Logopedia della Sapienza Università di Roma e dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” – così come l’intreccio della storia sono stati costruiti tenendo conto dei suggerimenti dei ragazzi che hanno da pochi giorni terminato il loro percorso riabilitativo al CRC. Il fumettista ha letteralmente messo su carta le loro parole e i loro desideri, ma anche le loro esperienze, le loro paure e le loro ambizioni. La storia ha al centro l’evoluzione di un giovane che, inizialmente condizionato dalla propria balbuzie, imparerà a disinteressarsene, riuscendo finalmente a portare a termine i propri obiettivi, utilizzando anche l’autoironia”.

Il CRC Balbuzie, Centro di Roma accreditato con il Sistema Sanitario Nazionale, nonché organizzatore, dal 2012, dell’International Conference on Stuttering, con l’obiettivo di scardinare tale convinzione negativa, incontrerà gli specialisti di settore il 14 , 15 e 16 giugno 2018 a Roma, presso la sede generale dell’INPS, in via Ciro il Grande, 21. E’ quella l’occasione della terza edizione dell’International Conference on Stuttering, unica conferenza in Italia verticalizzata sulla balbuzie in grado di richiamarne la comunità scientifica nazionale e internazionale.

Nel corso della tre giorni, interverranno 30 relatori da tutto il mondo che presenteranno ad una platea di circa 300 partecipanti, lavori mirati a fare il punto della situazione in merito alla valutazione e riabilitazione della balbuzie.

Paolo Bonolis ha un passato da balbuziente

Quest’anno, la conferenza prende avvio dai risultati di uno studio su scala mondiale, condotto dal prof. Kennet O. St. Louis della West Virginia University, circa lo stereotipo negativo sulla balbuzie.

Da tale studio, l’Italia, è emerso essere tra i paesi con lo stereotipo negativo più alto, dove, cioè, chi balbetta non gode, secondo il dire e pensare comune, di una buona considerazione.

Il CRC Balbuzie ha anche realizzato, con la casa di produzione D-Colore e grazie al contributo del direttore della fotografia Vladan Radovic, premiato nel 2015 con il David di Donatello, un cortometraggio che insegna, per bocca di chi balbetta, quanto la balbuzie conti davvero poco quando di mezzo ci sono alte aspirazioni e grandi sogni. “L’edizione del 2018 – spiega la professoressa Tomaiuoli si aprirà con questo filmato, dove persone che balbettano, famose e non, racconteranno di come la propria balbuzie non abbia mai costituito un ostacolo o un impedimento al raggiungimento dei proprio sogni. Per l’occasione, abbiamo raccolto la testimonianza di Paolo BonolisVinicio Marchioni, di un magistrato della Corte dei Conti di Roma, del direttore generale dell’INPS Piemonte, di un imprenditore e molti altri che, nella loro vita, hanno saputo imporsi con e grazie alla loro unicità”.

Anche l’attore Vinicio Marchioni è guarito dalla balbuzie

Gli stessi ragazzi-pazienti che hanno fatto da ispiratori del fumetto Zack saranno presenti al Convegno, dove vestiranno i panni di reporter e nei momenti di break, armati di telecamera e microfono, intervisteranno relatori e partecipanti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here