Trielina nelle bottiglie di acqua minerale: sequestrate confezioni di Fonte Itala

0
712

Il Ministero della Salute ha disposto su tutto il territorio nazionale di confezioni di acqua minerale Fonte Itala per la presenza di tracce di tricloroetilene, altresì chiamato trielina, un prodotto sospetto di essere cancerogeno.

Il richiamo diffuso dal Ministero della Salute è del 19 settembre 2018. Si ordina il ritiro sul mercato nazionale di quattro lotti di acqua minerale naturale Fonte Itala effervescente, chiarissima, frizzante recanti tutti la data di scadenza di settembre 2019. I lotti interessati riguardano le bottiglie PET da 1,5 litri con stampigliati i numeri  110918, 120918, 130918 e 150918 prodotti evidentemente nei giorni rispettivamente dell’11 settembre, del 12, del 13 e del 15 nello stabilimento di Fonte Itala (azienda in curatela fallimentare) presso contrada La Francesca di Atella, in provincia di Potenza.

L’acqua di Fonte Italia sgorga dai bacini idrominerari del Monte Vulture in Basilicata ed è singolare che i laboratori abbiano riscontrato tracce di trielina o tricloroetilene.  Il motivo del richiamo, infatti, è “presenza di tricloroetilene in concentrazione superiore ai livelli previsti dall’allegato II del Decreto Ministero della Salute del 10/02/2015 (valore rilevato nell’acqua minerale: microgrammi 0,2/l)”.

Il tricloroetilene è considerato un cancerogeno fortemente sospetto, allocato in classe 2A della classificazione IARC per cancerogenicità su fegato e vie biliari ed ha una sospetta relazione con linfomi non Hodgkin. Uno studio su ampia scala conclusosi nel 2011 ha dimostrato che i soggetti esposti  a lungo termine ad assunzione di trielina hanno una possibilità sei volte maggiore di sviluppare malattia di Parkinson.

Questa è la scheda di richiamo dell’acqua minerale Fonte Itala diffusa dal Ministero della Salute.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here