Vaccinazioni e rischi: numero verde 800561856 per togliere ogni dubbio

6
1455

Un numero verde il 800561856 per confrontarsi con i maggiori esperti sul tema delle vaccinazioni. E’ così che il Ministero della Salute, in collaborazione con l’Università degli Studi di Foggia, intende fronteggiare il preoccupante calo di vaccinazioni tra i giovani italiani.

CALANO LE VACCINAZIONI IN ITALIA

È recente l’allarme lanciato dalle autorità sanitarie riguardo al drammatico calo delle coperture vaccinali a 24 mesi d’età registrato a partire dal 2012, anno in cui si evidenzia appunto un decremento di tutti le profilassi vaccinali, più accentuato per morbillo, parotite, rosolia, poliomielite, tetano, difterite, epatite B e pertosse.

Per informare correttamente la popolazione sui vantaggi delle vaccinazioni, dal 5 ottobre scorso è iniziato il servizio “Vaccini e vaccinazioni” che risponde al numero verde (ovvero senza costi per chi chiama) 800561856. Il call center è nazionale ed è attivo ogni lunedì dalle ore 10:00 alle 18:00 per la durata di un anno: risponde alla richiesta di ulteriori informazioni per aderire alle offerte di vaccinazione.VACCINAZIONE

AL TELEFONO UN TEAM DI ESPERTI AUTOREVOLI

«Il servizio di call center – segnala Rosa Prato, Università degli Studi di Foggia, Responsabile del numero verde – rientra nelle strategie di sostegno alla prevenzione volte a facilitare l’acquisizione di informazioni e rinforzare la fiducia nelle vaccinazioni, grazie a una comunicazione scientificamente corretta, in grado di poter favorire scelte consapevoli, sfatando falsi miti e dubbi su efficacia, sicurezza e importanza dei vaccini». Alla fornitura del servizio collaborano igienisti, ricercatori, pediatri e medici di medicina generale: assolvono al fondamentale compito di informare gli utenti sull’importanza delle vaccinazioni e sui rischi connessi alle malattie prevenibili da vaccino. Un panel selezionato di esperti, con gruppi di 20 specialisti che si alterneranno nel tempo, provenienti dal mondo universitario e dei servizi sanitari, dalle agenzie governative e dalle società scientifiche, si è reso disponibile a sperimentare un modo di prestare consulenza diretta a un vasto pubblico.

Tra le domande poste agli esperti del call center dal giorno dell’avvio del servizio, gli argomenti più frequenti sono stati: la vaccinazione antinfluenzale e anti-pneumococcica negli anziani e nei soggetti a rischio; le vaccinazioni pediatriche e dell’adolescenza (Mprv, meningococco, esavalente, Hpv, pneumococco); la vaccinazione anti-tetanica nell’adulto lavoratore; la sicurezza dei vaccini e la cosomministrazione dei vaccini tra loro e con altri presidi (tipo gli immunomodulatori); le vaccinazioni nei pazienti cronici; il ruolo delle aziende produttrici; la rassicurazione che il vaccino antinfluenzale di questa stagione prevenga anche il ceppo pandemico H1N1; come avviene l’introduzione di un vaccino nel calendario vaccinale. I report dei principali contenuti delle conversazioni alimenteranno una repository di argomenti e Faq utili a contrastare la disinformazione vaccinale.

6 COMMENTS

  1. E’ con questo mezzuccio da bambini che volete difendere ad oltranza le vaccinazioni, tenendo accuratamente nascosti i gravi rischi che esse comprendono per loro stessa natura? Spingendo forzatamente la popolazione a sottoporsi a questo discutibile metodo, che voi spacciate per prevenzione e che, una certa In-Sanità pubblica sta vergognosamente usando per terrorizzare la popolazione, riguardo alle possibili eventuali naturali malattie infettive? Voi conoscete molto bene il rovescio di questa medaglia, e cioè che, questo vostro mezzo di semplice profilassi medica, sta spingendo in maniera esponenziale verso l’alto, le curve d’incremento delle molto più pericolose malattie iatrogene degenerative. Ma siete purtroppo costretti a fare questa sporca pubblicità, spinti come siete alle spalle, dall’industria chimico/farmaceutica la quale così, anche con il vostro aiuto, sta difendendo solo ed esclusivamente, gli sporchi interessi economici della BOTTEGA DELLA MALATTIA? Quando sarà che il vero medico, anziché lasciarsi coinvolgere da questo spirito criminoso per certi interessi lucrosi, ricomincerà veramente ad esercitare seriamente l’arte medica per il bene dell’intera società?
    Giorgio Alberto Tremante
    (Responsabile dei Danneggiati da Vaccino c/o il Ministero sella Salute)

  2. Signor Tremante, lei può esprimere liberamente il suo pensiero ma senza insultare i giornalisti e gli esperti che curano gli articoli e le rubriche di saluteokay.com. Come potrà lei stesso costatare questo sito è libero e indipendente: le sue uniche entrate sono quelle in advertising internazionale e nazionale. Inoltre, nessuno tra i collaboratori di saluteokay.com ha rapporti diretti o indiretti con case farmaceutiche o di produzione di elettromedicali. Non le sarà sfuggito, credo, il bollettino che riportiamo con scrupolo e precisione diramato dall’Aifa e dall’Ema (organismo europeo) sugli effetti indesiderati e sugli elementi di rischio relativi ai farmaci, senza esclusione di categoria o di proprietà. La invito, quindi, a ritirare le sue calunnie e a tenere un comportamento rispettoso verso chi lavora per offrire un’infomazione libera e indipendente

  3. potreste darmi queste informazioni e relativi documenti ?
    Domande e richieste di documentazione:

    Viste le recenti vicissitudini in Italia ed all’estero sui Vaccini ormai ben note…
    – Visto che i vaccini contengono sostanze tossico-nocive, come la formaldeide, metalli, nanoparticelle, (ormai documentate da analisi con spettrofotometro e microscopi elettronici) ecc. ed e’ Vs DOVERE informare la popolazione ed i tecnici sanitari su queste tossine inoculate per Legge…
    – Visto che e’ DIRITTO dei cittadini (ed operatori sanitari), essere informati per Legge, dagli enti istituiti, che dovrebbero essere a “tutela” della nostra salute…

    Attendo quindi le vs risposte URGENTI ed ESAUSTIVE, in merito tutti questi quesiti:

    a – Potreste fornirmi tutta la documentazione -bibliografia esistente ed inerente gli studi comparati fra popolazione vaccinata con analisi degli anticorpi presenti nei vari soggetti del gruppo) e popolazione NON vaccinata di NESSUN vaccino (con analisi degli anticorpi presenti nei soggetti del gruppo) ?
    NON mi servono bibliografie basate sulle statistiche, che sono evidentemente falsificabili e quindi non veritiere.
    b – Chiedo solo studi clinici e di laboratorio di verifica (punti a,b), ma anche quelli sulla Herd Immunity – Immunita’ di Gregge.
    c – Quali e dove sono reperibili le statistiche ufficiali europee ed Italiane, riguardanti le malattie:
    distrofia, sclerosi (tutti i tipi), polio, autismo, leucemia, cancro, epilessia, ecc. ?

    INOLTRE:
    1 – Quale e’ l’organismo Italiano ed Europeo che effettua i controlli sulla tossicita’ o meno di TUTTE le sostanze vaccinali presenti in TUTTI i Vaccini in commercio, anche quelli dei possibili “contaminanti” ? …in particolare per Italia, Francia, Belgio, Grecia, e/o altre nazioni UE, per i vaccini “obbligatori” e facoltativi !
    2 – Quali esami di laboratorio si effettuano per fare quei controlli e con quali apparecchiature (descrizione del meccanismo di controllo) ?
    3 – Quali test in doppio cieco (MAI vaccinati, e Vaccinati) vengono effettuati per i vari vaccini in commercio, in Europa e specificatamente in Italia ?
    4 – Quali controlli-esami clinici vengono effettuati su soggetti, prima della vaccinazione, per controllare lo stato di salute dei soggetti da vaccinare (sistema immunitario, HLA, ecc.) e sugli stessi, successivamente alla vaccinazione, dopo:
    1 mese – 1 anno – 2 anni – 3 anni – 5 – anni – 10 anni ?

  4. Umile lettrice esprime parere favorevole a vaccinazioni obbligatorie di base ( trivalente , per intenderci) causa recrudescenza malattie precendetemente controllate con inoculazioni registrate.
    Ad oggi , flussi migratori massicci accolti senza controlli infettivi adeguati favoriscono il riattecchire di malattie debellate o precedentemente controllate attraverso immunizzazione.
    I nostri figli e nipoti entrano quotidianamente in relazione con persone che non hanno cultura in merito ma che popolano e risiedono nel nostro territorio.
    Quindi ben venga ogni tipo di informazione di uso quotidiano , anche attraverso numeri verdi come quelli presenti nell’articolo.
    Tutte le altre diatribe sono un nonsense

  5. Visto che il numero che dovrebbe togliere i dubbi di noi mamme ignoranti nella materia
    Chiedo dato che ho chiesto dei pareri nella mia piccola città ma con nessun tipo di risposta
    Fatto il primo vaccino della varicella, il richiamo si deve fare e se non si fa può esserci qualche problema al livello di salute? Grazie

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here