Ustioni: con la pelle del pesce tilapia l’epidermide guarisce meglio e più in fretta

In Brasile le ustioni di media gravità si guariscono con rappezzi fatti con la pelle di un pesce inseriti sulle parti danneggiate dell’epidermide

Ustioni di media gravità che guariscono con rappezzi fatti con la pelle di un pesce inseriti sulle parti danneggiate dell’epidermide. L’esperimento è in corso in Brasile e sta dando ottimi risultati: quel pesce, il Tilapia, potrebbe essere presto ampiamente usato per trattare le vittime di ustioni di secondo grado.

PELLE STERILIZZATA SULLE FERITE

ustione, tilapia, pelle
Ustione di secondo grado su un braccio prima della posa della pelle di pesce tilapia

E’ il dr. Edmar Maciel, specialista in Chirurgia plastica e ricostruttiva presso l’istituto José Frota Fortaleza, in Brasile, a condurre uno studio clinico preliminare su cinquantadue persone. E i primi risultati, documentati attraverso video e relazioni scientifiche, sembrano molto incoraggianti. L’obiettivo dell’indagine è di valutare se l’applicazione di pelle di Tilapia, sotto forma di “pezze”, è efficace per la guarigione delle lesioni cutanee conseguenti ad una bruciatura.

Anche se i risultati scientifici non sono stati ancora pubblicati nel dettaglio, in un’intervista al Dailymail (QUI LA STORIA di alcuni casi) il medico brasiliano ha dichiarato che queste pelli di pesce forniscono un effetto lenitivo e curativo sulle lesioni causate da ustioni. E nessuno dei malati trattati ha avuto una reazione indesiderata. “Si tratta di una copertura biologica di transizione” ha specificato il dottor Eric Dantzer, chirurgo plastico che si occupa di ustioni all’ospedale Sainte-Anne a Tolone, in Francia. “Questa applicazione protegge la ferita dal contatto con l’aria e ciò la rende meno dolorosa per il paziente. Inoltre, questo rimedio biologico impedisce alla lesione di seccarsi, il che promuove la guarigione“.

pelle, ustione, tulipia, pesce
La pelle di pesce tilapia sovrapposta sulla ustione di secondo grado

La pelle viene estratta dai pesci Tilapia e poi sterilizzata prima con un antisettico, la chlorhexidine, poi con il glicerolo a varie concentrazioni  e, infine, sottoposta a radiosterilizzazione. Se questa tecnica sembra essere efficace per ustioni di secondo grado, può tuttavia non essere usato per pazienti ustionati nel terzo grado. Questi devono infatti ricorrere alla “chirurgia autologa”, vale a dire trapianti eseguiti da un campione del loro proprio tessuto, solitamente della pelle del cuoio capelluto.

LE ALTRE ESPERIENZE E I LIVELLI DELLE USTIONI

In Francia, i pazienti con ustioni di secondo grado sono trattati con medicazioni biologiche a base di pelle di cinghiale o dalle membrane amniotiche umane che circondano il feto durante la gravidanza e che vengono recuperate al momento della nascita con parto cesareo. Benchè queste tecniche siano relativamente costose, sono facilmente trasferibili ai paesi emergenti. La declinazione del trattamento con innesti di pelle del pesce Tilapia, più accessibile, è “una soluzione interessante economicamente rispetto ai prodotti appositamente preparati“, afferma il dr Eric Dantzer.

I diversi gradi di ustione – Quando è interessata dalla bruciatura solo l’epidermide, vale a dire lo strato superiore della pelle, si parla di ustioni di primo grado. Anche se dolorose, queste lesioni non sono gravi. Quando viene raggiunto il livello sotto l’epidermide, chiamato derma, le ustioni sono di secondo grado. A seconda dello spessore del tessuto cutaneo danneggiato dalla bruciatura, queste sono indicati come ustioni di secondo grado superficiali o profonde. In caso di ustioni di terzo grado, tutti gli strati della pelle sono interessate: l’epidermide, il derma e anche l’ipoderma. Le lesioni sono molto gravi, inducono necrosi dei tessuti e la distruzione delle terminazioni nervose e dei vasi sanguigni. In questo caso è richiesto il trattamento chirurgico.

Il Tilapia è un genere di pesci appartenente alla famiglia dei Ciclidi che vivono in acque tropicali in Africa, Sud America e Asia. Attualmente il maggior fornitore di Tilapia sul mercato Internazionale è la Cina. La pelle di Tilapia si presta anche alla concia e viene utilizzata con successo nella produzione di rivestimenti per mobili, guanti, calzature, accessori e oggettistica di pelletteria.

https://youtu.be/OftTo8r4w4k

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here