Talco cancerogeno, chiarimenti dopo le condanne

0
263

Talco cancerogeno, terza condanna per i produttori statunitensi Johnson & Johnson riguardo all’accusa di provocare cancro ovarico.

Ad agosto 2017 il tribunale di Los Angeles ha condannato Johnson & Johnson a pagare 417 milioni di dollari a una donna che ha usato per anni il talco prodotto dalla società. Nel maggio 2017 una giuria del Missouri ha condannato l’azienda a pagare 110 milioni di dollari per lo stesso motivo. Mentre nel 2016 era stata una giuria di St. Louis a imporre il pagamento di 55 milioni di dollari ad un’americana che imputava al loro prodotto a base di talco di aver causato il suo cancro ovarico.

LA PRIMA CONDANNA

Il gruppo farmaceutico statunitense è accusato di non avere sufficientemente informato i propri clienti circa i rischi di cancro associati all’uso del talco. Johnson & Johnson pagheranno  i 55 milioni a Gloria Ristesund, una cittadina statunitense che sospetta che si stato l’uso del talco a provocare il suo cancro ovarico, contratto nel 2011. La sessantenne aveva usato per decenni la polvere incriminata ma anche il sapone per doccia, per la sua l’igiene personale. La Johnson & Johnson ha annunciato che presenterà ricorso contro il verdetto. TALCO

VALANGA DI DENUNCE

Quella narrata è la seconda causa persa da Johnson & Johnson, che aveva già dovuto pagare 72 milioni alla famiglia di una donna, Jaqueline Fox, di 62 anni: era morta di cancro ovarico dopo l’uso quotidiano per 35 anni, di prodotti a base di talco. La società farmaceutica è attualmente investita da circa 1200 cause di risarcimento danni, tra le quali una class action da parte di 700 donne. Eppure, nessuna prova scientifica ha formalmente stabilito il legame tra cancro e talco, e gli studi sul tema sono contraddittori. Per Gloria Ristesund il cancro sarebbe ora in remissione dopo aver subito un’operazione e la rimozione dell’utero.

Banner Collistar 728 x 90

IL PERICOLO OLTRE L’AMIANTO

La Johnson & Johnson  ha sempre negato che i suoi prodotti contengano asbesto – più noto come amianto – sostanza della quale è accertata la grave tossicità: in particolare, è stato appurato che può provocare l’insorgenza di mesotelioma (QUI TROVI IL DETTAGLIO), un grave tipo di tumore che riguarda le cellule che rivestono le cavità sierose (pleura, peritoneo, pericardio, cavità vaginale). L’agenzia mondiale International Agency for Research on Cancer nel 2010 a titolo precauzionale, ha il talco tra la lista degli elementi che potrebbero costituire un fattore di rischio per la salute umana. QUI TROVI L’ELENCO delle sostanze (il talco è da pag 277). Il suggerimento è di evitare il contatto del talco con le mucose delle parti intime ma si tratta di una raccomandazione difficile da rispettare se si tratta di saponi, bagnoschiuma e deodoranti contenenti talco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here