Sintomi di Depressione – Cause e Cure

0
65
sintomi-depressione

Si fa presto a dire depressione. Tutti almeno una volta nella vita ci siamo sentiti tristi, malinconici, apatici, annoiati, di pessimo umore. Si è trattato magari anche di un periodo lungo che è durato giorni, settimane, mesi. Abbiamo tirato in ballo parole come depressione, psicologo, farmaci. C’è però una netta demarcazione tra la patologia e uno stato di tristezza che è comunque fisiologico nella vita di tutti i giorni. Insomma non si può parlare di depressione in maniera semplicista.

Dal punto di vista medico il Manuale Diagnostico dei Disturbi Mentali DSM è quello da prendere a riferimento, in modo particolare la parte che riguarda i “disturbi dell’ umore“.

sintomi-depressione

Per Claudia De Masi Psicologa a Roma si può parlare di depressione quando non si tratta più di un disturbo umorale episodico, ma di un qualcosa che perdura da più di due settimane anche intervallato da periodi di “normalità”.

Sintomi depressivi

Possono includere:Difficoltà a concentrarsi, ricordare i dettagli e prendere decisioni

  • Fatica nel compimento di semplici operazioni, al lavoro, a scuola
  • Sentimenti di colpa, inutilità e impotenza
  • Pessimismo e disperazione
  • Insonnia , veglia mattutina, all’ opposto un sonno eccessivo
  • Irritabilità
  • Irrequietezza
  • Perdita di interesse per le cose che una volta risultavano essere piacevoli, incluso il sesso
  • Perdita di appetito o all’ opposto un’eccessiva assunzione cibo
  • Dolori muscolari e mal di testa
  • Problemi digestivi che non migliorano, nemmeno con trattamenti medici
  • Un persistere di sentimenti tristi
  • Stati d’ansia e attacchi di panico
  • Pensieri o tentativi di suicidio

Sintomi Fisici

  • ci si muove e si parla lentamente del solito
  • cambiamenti nell’appetito o nel peso
  • stipsi
  • dolori inspiegabili
  • mancanza di energia
  • perdita della libido
  • cambiamenti nel ciclo mestruale

Severità della depressione

La depressione può arrivare gradualmente, quindi può essere difficile all’inizio notare che qualcosa non va. Molte persone cercano di affrontare queste problematiche senza rendersi conto di non stare bene. A volte è un amico o un parente che si accorge per primo che qualcosa non va.

I medici descrivono la depressione per quanto seria sia:

  • lieve depressione – ha un certo impatto sulla tua vita quotidiana
  • depressione moderata – ha un impatto significativo sulla tua vita quotidiana
  • grave depressione – rende quasi impossibile affrontare quotidianamente la giornata , alcuni ersone possono presentare sintomi psicotici gravi

Cosa scatena la depressione

ci possono essere diversi motivi alla base dello “scatenamento” di una depressione. Questa è la classificazione ufficiale accettata dai medici :

  • Depressione reattiva: si forma a causa di uno specifico evento come un lutto, la morte di una persona cara, oppure la perdita di lavoro, una malattia, uno shock personale, una violenza, un atto criminale
  • Depressione post partum: blues maternity, accade alla nascita di un figlio, in modo particolare del primo figlio. Presente statisticamente nel 15-18% delle madri (ricerca 2006 Università di Bologna Fiorella Monti, Francesca Agostini, Gianfranco Marano).
  • Depressione endogena: non c’è un episodio specifico che l’ha scatenata, potrebbero esserci dei motivi inconsci che appartengono alla sfera della personalità dell’ individuo.
  • Depressione ansiosa: legata a stati d’ansia e agli attacchi di panico
  • Depressione Psicotica: deriva da psicosi, disturbi psichiatrici presenti nel paziente.
  • Depressione bipolare: nota anche come “depressione maniacale”, nel disturbo bipolare ci sono periodi di depressione e di umore eccessivamente alto (mania); i sintomi della depressione sono simili alla depressione clinica, ma gli attacchi di mania possono includere comportamenti dannosi, come il gioco d’azzardo.
  • disturbo affettivo stagionale (SAD)  – noto anche come “depressione invernale”, il SAD è un tipo di depressione con un andamento stagionale solitamente correlato all’inverno

Come si diagnostica la depressione

Non esiste un test, non c’è uno strumento diagnostico, elettroencefalogramma, TAC, che possa indicare che si soffra di depressione. Un bravo specialista, psicologo, psichiatra, neurologo, ma anche medico generalista può individuare comunque i sintomi.

Il medico vorrà sapere:

  • Quando sono iniziati i primi sintomi
  • da quanto durano
  • quanto sono “seri” e severi
  • se avete una predisposizione genetica alla depressione, se qualcuno in famiglia ne soffre
  • se assumete droghe, alcool, altri farmaci

Vi verrà anche chiesto se hai già avuto sintomi simili di depressione prima, e in tal caso, come sono stati trattati.

Le cure

la depressione è una patologia seria che è in grado di trattare uno psicologo-psicoterapeuta.Differenza tra psicologo e psichiatra. Il primo, mette in atto una terapia psicologica, aiuta il paziente verbalmente usando tecniche specifiche. Lo psichiatra può anche, in caso la terapia lo preveda, prescrivere farmaci antidepressivi.

La durata della terapia dipende dalla gravità della situazione e dal tipo di “collaborazione” che offre il paziente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here