Prevenzione delle carie, una pillola di probiotico ci salverà

0
1683

Un probiotico ci salverà dalla carie, fonte di malattia dei denti e di notevoli spese dal dentista? La risposta positiva, che non farà certo piacere agli odontoiatri, arriva da uno studio condotto presso il Department of Oral Biology, dell’Università della Florida Gainesville pubblicato con il titolo “Characterization of a highly arginolytic Streptococcusspecies that potently antagonizes Streptococcus mutans” sulla rivista statunitense della American Society of Microbiology.

L’ACIDITA’ FONTE DELLA MALATTIA DENTALE

I batteri che si depositano sui denti formando una pellicola, producono acidi che attaccano i denti verso il basso. Acidità in bocca, o il livello di pH, deve rimanere neutrale, ma se aumenta, questo fa crescere il rischio di carie e di altre condizioni per lo sviluppo. Precedenti ricerche da parte degli scienziati hanno evidenziato che due composti in bocca, l’urea (da qui la sostanza alla tradizione popolare di suggerisce sciacqui di urina in caso di mal di denti) e l’arginina (quest’ultimo un amminoacido basico), scomponendosi in ammoniaca, sono in grado di neutralizzare gli acidi in bocca. La ricerca ha dimostrato che le persone che attraverso i due composti meglio abbassano gli acidi, hanno un minor numero di cavità.

Close-up of a dentist examining patient.
Close-up of a dentist examining patient.

Nel nuovo studio, pubblicato sulla rivista Applied and Environmental Microbiology, gli scienziati hanno prelevato campioni di placca, isolando più di 2.000 batteri, effettuando uno screening tra tutti per trovare quelli che metabolizzano arginina, arrivando a uno streptococco chiamato A12. “Potremmo essere in grado di utilizzare questo come uno strumento di valutazione del rischio” annuncia la dottoressa Marcelle M. Nascimento, professoressa associata di scienze dentali di restauro presso l’Università della Florida, in un comunicato stampa. “Se arriviamo al punto in cui siamo in grado di confermare che le persone che presentano la maggior parte di batteri di questo tipo “sano”  nella bocca sono a minor rischio di carie, rispetto al più alto rischio di quelli che non portano i batteri benefici, questo potrebbe diventare uno dei fattori con i quali misurare il rischio carie”. In poche parole l’obiettivo è quello di effettuare test salivari per valutare la quantità di A12 e sulla base di quelli stimare i livelli di rischio carie.

LA PILLOLA DI PROBIOTICO CONTRO LA CARIE

Ma c’è di più: non solo test ma anche prevenzione. Infatti, oltre ai grandi studi sugli effetti dell’A12 in bocca, così come sulla comprensione di altri batteri che interagiscono con esso, i ricercatori hanno detto che intravedono il potenziale per un certo tipo di trattamento che potrebbe impedire la formazione di carie interagendo con i batteri in bocca. “Al pari dell’approccio probiotico per l’intestino finalizzato a promuovere la salute, cosa succede se una formulazione probiotica potrebbe essere sviluppata da batteri benefici naturali negli esseri umani che hanno una capacità molto elevata di abbattere arginina?” ha dichiarato il Dr. Robert Burne, un decano associato in Odontoiatria presso l’Università della Florida Gainesville. “Si potrebbe impiantare questo probiotico in un bambino sano o un adulto che potrebbe essere a rischio di sviluppare carie. Magari con una somministrazione una volta nella vita o una alla settimana. L’idea è che si potrebbe migliorare la salute orale popolando il paziente con organismi benefici naturali”. Insomma basterebbe una pillola di probiotico per eliminare o, quanto meno, ridurre le carie dei denti. Intanto l’American Dental Association, oltre all’igiene della cavità orale attraverso spazzolino, dentifricio e idropulsore, suggerisce QUESTO METODO per ridurre il rischio della carie. 

QUESTO E’ L’ESTRATTO della ricerca pubblicata in Usa.

I PRODOTTI IN COMMERCIO

Sono diversi i prodotti ad uso domestico che agiscono sulla colorazione dei denti e sulla loro salute senza puntare sull’azione corrosiva del perossido.  Questo KIT MEAWHITE : SBIANCANTE DENTI con 0% PEROSSIDO – Kit sbiancante denti, un sorriso a prova di BIANCO promette di guadagnare da due a cinque toni di bianco con la semplice applicazione del prodotto e l’esposizione ad una lampada a LED.  Non include tra i componenti il perossido di carbamide né perossido di zinco anche il kit professionale Hangsun Sbiancamento Denti Gel Kit Professionale HM20 Sbiancante Denti con Riscaldamento e Funzione di Massaggio Professionista Casa Di Cura Dentale di un livello superiore. Per una pratica più rapida e meno dispendiosa economicamente con 28 Strisce Qualità Professionale – Whitestrips – Teeth Whitening Strips – Lovely Smile Premium Lina. Per la verifica dello stato dei denti senza dover andare dall’odontoiatra e per piccole rimozioni di tartaro, può risultare utile disporre a casa di un 4 Pezzi dentistica Set – tartaro Calcolo Plaque rimozione di Dente Raschietto – specchio dentale Scaler Set. E sono sempre di più gli specialisti che consigliano di usare, almeno a giorni alterni, l’idropulsore ad integrazione dello spazzolino da denti: ce ne sono diversi modelli, dal più economico Oral-B Professional Care Waterjet Idropulsore con Tecnologia Braun al più completo Oral-B Oxyjet Sistema Pulente con Idropulsore + Oral-B PRO 3000 Spazzolino Elettrico, Ricaricabile al meno ingombrante e portatile BROADCARE Idropulsore/Irrigatore Dentale Waterflosser Portabile Waterjet Orale Ricaricabile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here