Non sempre ubriacarsi significa essere alcolista

0
1325

ALCOLISMONove adulti su dieci che bevono troppo alcol non sono alcolisti o alcol dipendenti, secondo un nuovo studio pubblicato dai Centers for Disease Control and Prevention CDC, in collaborazione con il Mental Health Services Administration (SAMHSA). Lo studio è stato pubblicato sulla rivista CDC riguardo alla prevenzione delle malattie croniche.

UN ADULTO SU TRE BEVITORE ECCESSIVO

Lo studio è intitolato “Contribution of Excessive Alcohol Consumption to Deaths and Years of Potential Life Lost in the United States“. In esso viene sottolineato che è “bere eccessivo” quando si introducono: quattro o più bevande in un evento nelle donne, cinque o più bicchieri per gli uomini (in questo caso i soggetti sono classificati come binge drinker); otto o più alcolici a settimana per le donne o quindici e più drink per gli uomini; o qualsiasi uso di alcol da parte delle donne in gravidanza o quelli sotto l’età minima legale di 21 anni (per gli USA). La dipendenza da alcol è una malattia cronica che in genere contempla una storia attuale o passata di bere eccessivo, un forte desiderio di alcol, un uso continuato nonostante i ripetuti problemi di bere e l’incapacità di controllare il consumo di alcol.

Questo studio dimostra che, contrariamente all’opinione popolare, la maggior parte delle persone che bevono troppo, non sono dipendenti dall’alcol o alcolisti” sottolinea Robert Brewer, del MSPH, programma Alcohol, uno degli autori del rapporto. “Sottolinea inoltre l’importanza di adottare un approccio globale per ridurre il consumo eccessivo che includa strategie basate su prove di comunità, lo screening e la consulenza in ambito sanitario, e il trattamento di abuso di sostanze per chi ne ha bisogno“.

Lo studio ha rilevato che quasi un adulto su tre è un bevitore eccessivo, e la maggior parte di loro binge drinker di solito in più occasioni. Al contrario, circa un adulto su 30 è classificato come alcol dipendente. I tassi di crescita alcol dipendenza sono strettamente dipendenti dalla quantità di alcol consumato. Circa il 10 per cento dei bevitori binge sono alcol dipendenti, mentre il 30 per cento delle persone che si ubriaca frequentemente (10 o più volte al mese) sono dipendenti dall’alcol.

L’uso eccessivo di alcol è responsabile di 88mila morti negli Stati Uniti ogni anno (di cui circa 3.700 morti per dipendenza da alcol), e costa alla comunità 223,5 miliardi dollari (2006). Queste morti erano dovute a effetti sulla salute da bere troppo nel tempo, come ad esempio il cancro al seno, malattie del fegato e malattie cardiache; e gli effetti sulla salute di bere troppo nel breve periodo si traducono in violenza, intossicazione da alcol e incidenti automobilistici. QUESTO E’ LO STUDIO realizzato negli Usa.

AUMENTARE IL PREZZO E LIMITARE LA DISPONIBILITA’

I dipendenti dall’uso eccessivo di alcol, spesso hanno bisogno di un trattamento intensivo specializzato per cambiare il loro comportamento. Le persone che bevono troppo, ma non sono dipendenti, possono ancora essere incoraggiate a bere di meno attraverso interventi statali e locali che aumentano il prezzo e limitano la disponibilità di alcol.

Gli scienziati CDC e SAMHSA hanno analizzato i dati su 138.100 adulti statunitensi di età oltre i 18 anni partecipanti alla indagine nazionale sul consumo di droga e salute (NSDUH) nel 2009, 2010 e 2011. L’indagine comprende una vasta gamma di domande sul consumo di sostanze, tra cui bere corrente, binge drinking, consumo medio di alcol, e sintomi di dipendenza da alcol.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here