Doppio mento addio con Kybella (acido desossicolico)

Il doppio mento, la pappagorgia, il sotto mento o submental fat e dewlap, come lo chiamano gli anglofoni, presto diventerà solo un brutto ricordo. Approvato dalla Fda negli Stati Uniti, arriverà anche in Europa tra un anno il Kybella o acido desossicolico. Si tratta di uno steroide, e più precisamente di un acido biliare che viene secreto, assieme agli altri acidi biliari, dal fegato; in particolare è un acido biliare secondario, ovvero prodotto del metabolismo della flora batterica intestinale.

COME FUNZIONA IL KYBELLA

Associato con fosfatidilcolina nella sua formula Kybella è un farmaco iniettabile che permette di “uccidere” le cellule del grasso, eliminando così, con una semplice puntura, i depositi di grasso localizzati. E’ bene sottolineare che la Fda statunitense non ne ha approvato e anzi ne sconsiglia l’uso su parti grasse al di fuori di quelle del sotto mento. Delle sue caratteristiche ne hanno parlato durante il congresso internazionale di medicina e chirurgia estetica Agorà di Milano, Raffaele Rauso e Pierfrancesco Bove, chirurghi plastici dell’equipe ChirurgiadellaBellezza. «Per la prima volta è stato autorizzato negli Stati Uniti un farmaco che consente, con una semplice iniezione, di eliminare le cellule adipocitarie – affermano  Rauso e Bove –. Il Kybella, ha ricevuto ad aprile di quest’anno, dopo anni di studi, l’approvazione della Fda americana, che ha rigidi criteri di selezione. Si tratta di una novità importante, che arriva dopo anni di ricerca e che, se manterrà le promesse, sarà una novità determinante per il mondo della medicina estetica, così come lo era stata la scoperta della tossina botulinica. Per ora l’approvazione riguarda solo il sottomento, ma è probabile che presto sarà estesa anche ad altre zone». Kybella non è ancora disponibile in Europa, dove si prevede che sarà approvato e commercializzato tra circa un anno. «Al momento da noi non esistono farmaci approvati per l’intralipoterapia, ovvero la lisi, l’eliminazione delle cellule di grasso tramite semplici punture che possano evitare l’intervento di liposcultura» ha spiegato Rauso al congresso milanese. 

Banner Collistar 728 x 90

KYBELLA

Kybella (prodotto dalla Kythera Biopharmaceuticals Inc. collocata in Westlake Village, California)  è un farmaco sintetico che simula il comportamento di un’altra sostanza naturale presente nell’organismo, l’acido desossicolico, una sostanza che degrada il grasso che viene ingerito nel nostro corpo. Il farmaco svolge un’azione citolitica, nel senso che rompe la membrana della cellula quando interagisce con essa. Il risultato è quindi quello di “sciogliere” il grasso che si riassorbe nell’organismo, lasciando la pelle più tesa e il sottomento più definitivo. Ad oggi risultati simili si possono ottenere con la intralipoterapia ma a prezzo della immaginabile  invasività della tecnica.

MODALITA’ DI IMPIEGO DI KYBELLA

Nella nota di autorizzazione dell’Fda, viene specificato che “Kybella viene somministrato mediante iniezione nel tessuto adiposo nella zona sottomentoniera. I pazienti possono ricevere fino a 50 iniezioni in un singolo trattamento, con un massimo di sei trattamenti singoli somministrati a non meno di un mese di distanza. Kybella viene fornito in singoli flaconi e non deve essere diluito o miscelato con altri composti. La sicurezza e l’efficacia del Kybella per il trattamento di grasso sottomentoniero sono state stabilite in due studi clinici che hanno arruolato 1.022 partecipanti adulti con presenza di grasso locale moderata o grave. I partecipanti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere Kybella o un placebo per un massimo di sei trattamenti. I risultati hanno mostrato che la riduzione del grasso sottomentoniero è stata osservata più frequentemente nei partecipanti che hanno ricevuto Kybella rispetto al placebo”.

Banner Collistar 728 x 90

QUALI RISCHI SI CORRONO

L’Fda non tralascia neanche l’elenco di quelli che potrebbero essere gli effetti indesiderati conseguenti aalla somministrazione di Kybella: “può causare gravi effetti collaterali, tra cui lesioni nervose nella mandibola che può causare un sorriso irregolare o facciale debolezza muscolare, e difficoltà a deglutire. Gli effetti indesiderati più comuni di Kybella comprendono gonfiore, bruciore, dolore, intorpidimento, rossore e le aree di durezza nella zona di trattamento”. “Fondamentale è rivolgersi a medici esperti – è la raccomandazione degli specialisti di ChirurgiadellaBellezza – Fino a oggi la chirurgia era la miglior alternativa per chi voleva ridefinire la forma del viso. Bisogna però prestare attenzione perché ci sono in commercio dispositivi che funzionano in modo simile ma che, non essendo classificati come farmaci, non sono sicuri dal punto di vista clinico – concludono Rauso e Bove – In questo caso arrivare secondi è un vantaggio: il periodo in cui il farmaco è in uso negli Stati Uniti ci aiuterà a capire il reale utilizzo e l’effettiva efficacia e sicurezza clinica, così quando arriverà in Europa saranno più chiari i reali vantaggi e svantaggi”.

Se ti è piaciuto Condividi...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on LinkedInShare on Tumblr

1 Response

  1. GIANCARLO ha detto:

    DI SOLITO E’ ABBINATO ALLA FOSFATIDILCOLINA.
    A ME HANNO USATO FOSFATIDILCOLINA E CARNITINA E DEVO DIRE CHE HO VISTO DEI GRANDI RISULTATI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.