Allerta consumatori: probiotici bifidus rischiosi per celiaci e listeria nel formaggio sardo

Sono consigliati per i celiaci mentre, al contrario, contengono tracce di glutine e non possono essere assolutamente consumati da chi soffre di celiachia. Ordine di ritiro ed avviso ai consumatori per due prodotti a base di yogurt addizionato del probiotico bifidus. Si tratta delle confezioni di BONTA’ VIVA BIFIDUS FIBRE “AVENA NOCI”  4×125 g e di BONTA’ VIVA BIFIDUS FIBRE “CEREALI” 4×125 g prodotti dalla Senoble Italia Spa di Borso del Grappa (Treviso).

Bifidus “Bontà viva” che, contrariamente all’etichetta, contengono glutine e sono pericolosi per i celiaci: le confezioni ritirate sono ai cereali e all’avena

Il motivo del richiamo è l’etichettatura non conforme in quanto “presenta dicitura ‘senza glutine’ mentre tra gli ingredienti è presente il glutine, con conseguente rischio per i soggetti allergici. Sono interessate dal ritiro tutte le confezioni di entrambi i prodotti recanti come scadenza le seguenti date: 31/08/2017, 07/09/2017, 15/09/2017, 21/09/2017, 26/09/2017, 01/10/2017, 02/10/2017, 08/10/2017 e 12/10/2017. “Si avvisa i consumatori allergici al glutine di non consumare i prodotti e di riportarli in punto vendita dove verrà effettuato il cambio del prodotto” è l’avvertimento della società produttrice. Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere al fornitore al numero 800.910290. Tra i punti vendita coinvolti dal richiamo ci sono i supermercati Auchan e Simply.

QUESTO E’ L’AVVISO pubblicato sui canali Auchan e Simply.

Sospetta presenza di Listeria nella ricotta pecorina stagionata “Oro brand”

Arriva invece direttamente dal Ministero della Salute l’allerta di sicurezza per rischio microbiologico riguardante un formaggio sardo. Si tratta delle confezioni di ricotta pecorina “Oro brand” prodotta dal caseifico “In.Ca.S.” di Ozieri in provincia di Sassari. Nel prodotto, venduto in forme da 2,9 kg di peso, è stata rinvenuta “sospetta presenza di Listeria Monocytogenes” come era già stato segnalato il 23 agosto 2017. Dal Ministero della Salute, pertanto, “si invitano i consumatori a non consumare il prodotto descritto e restituirlo, se possibile, al punto vendita nel quale è stato acquistato”. Com’è noto la listeriosi può provocare anche il decesso del consumatore. Le confezioni interessate dall’allerta sanitario sono quelle che recano la data di scadenza 7/11/2017.

QUESTO E’ L’AVVISO sanitario diffuso dal Ministero della Salute.

Se ti è piaciuto Condividi...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on LinkedInShare on Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.